L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit Canon
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[ARO]58Richiesta revis,status matr,tra TIGER46 e Miss_claire
Aller à la page Précédente  1, 2
 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Roma
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 1013

MessagePosté le: Sam Oct 10, 2015 4:31 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltato il giuramento dell 'uomo, ripose il Libro delle Virtù sul tavolo

Si volse verso il presidente attendendo di prendere la parola per fare l 'epilogo della causa.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Dim Oct 11, 2015 2:38 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente raccolse l'invito del Procuratore ed esclamò con voce forte:

"Procediamo!"

_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 1013

MessagePosté le: Dim Oct 11, 2015 8:06 pm    Sujet du message: Répondre en citant

alzatosi , con in mano la pergamena.e si rivolse alla Corte

Siamo in questa aulper trattare lo scioglimento del sacro vincolo del matrimonio tra Tiger46 e Miss_claire , inoltrata a questa Corte dallo sposo Il matrimonio ,fù celebrato nella parrocchia di Sora addì 2 ( due) Aprile dell 'anno 1463 ,celebrato da Sorella Malasia.
Da questo breve matrimonio , la coppia non ha avuto figli.Faccio presente alla Corte che per lo sposo questo è il suo secondo matrimonio.
Lo sposo riferisce con rammarico che il loro matrimonio è stato deciso sull 'amore profondo di entrambi.Dopo pochi mesi lo sposo tiene a preciisare che la moglie sentì il bisogno di ritirarsi in convento. Ora lo sposo chiede di separarsi dalla moglie ritenendo giusto che ognuno prenda la sua strada


Sospirò

Messere Tiger46 volete esporre a questa Corte i motivi che vi hanno spinto a chiedere l 'annullamento del matrimonio?

Tornò al tavolo prendendo appunti
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Tiger46



Inscrit le: 06 Oct 2015
Messages: 8

MessagePosté le: Lun Oct 12, 2015 3:58 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Tiger s'inchinò al presidente e alla Corte, poi prese la parola

Eccellentissimo Presidente, stimata Corte, il matrimonio tra me e Miss_claire nacque da un amore profondo e da una stima reciproca rara a trovarsi, nei mesi che precedettero il sacramento avemmo modo di conoscerci bene ed approfondire le nostre idee.
Facemmo grandi progetti per il futuro e fu deciso perfino di benedire l'unione con dei figli. Dopo circa due mesi dal matrimonio la mia consorte mi comunicò che si sarebbe ritirata momentaneamente in convento per un periodo di meditazione ma che sarebbe tornata dopo qualche tempo al mio fianco.
In tutto l'arco dell'allontanamento non le feci mancare il mio supporto morale, come si conviene ad un buon marito, ma le sue risposte erano sempre più rare e vaghe e ciò mi parve alquanto strano.
Dopo tre mesi esatti dal suo silenzioso ritiro mi presentai alle porte del convento per chiedere sue notizie, la superiora mi riferì che mia moglie aveva deciso di restare per sempre presso di loro e che la sua salute era diventata cagionevole, io decisi allora di darle una scadenza per una decisione definitiva.
Se mia mogli è stata vista a Sora proprio quel giorno fu soltanto per confermarmi la sua volontà di trascorrere gli ultimi istanti di vita nella pace dell'Altissimo e per darmi l'ultimo addio.
Poco dopo mi giunse la notizia che la mia consorte era ormai nella luce eterna.
Mi corre l'obbligo di riferire alla Corte che anche la mia prima moglie subì la stessa amara sorte e che sono rimasto solo per anni in attesa che il mio cuore ricominciasse a battere.
Non ho null'altro da aggiungere e chiedo perdono a voi tutti per la mia prolissità.


Tiger fece un passo indietro e attese a capo chino.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 1013

MessagePosté le: Lun Oct 12, 2015 9:11 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Srotolò alcune pergamene e attese il Presidente gli ridasse la parola
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Lun Oct 19, 2015 10:36 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente fece un cenno verso il Procuratore per ridargli la parola.
_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 1013

MessagePosté le: Mar Oct 20, 2015 10:40 am    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltato con attenzione il teste , il Procuratore con voce calma e sicura si rivolse alla Corte

Esimio Presidente,confratelli della Corte, contraddico le parole delllo sposo,non ci sono prove della morte , nessun funerale è stato eseguito e nessun certificato di morte registrato,le prove sono avvallate, è stata vista viva ella è solo irreperibile.
Pertanto non avendo altre domande da fare allo sposo , se la Corte mi concede il permesso io proseguirei con la requisitoria avvallandomi sulle prove a nostra disposizione per "irreperibilità" della sposa


Rimase in piedi attendendo la risposta del Presidende
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Mar Oct 20, 2015 10:55 am    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltate le parole del Procuratore il Presidente disse:

"Prego Procuratore siamo pronti ad ascoltare la Vostra requisitoria."

_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 1013

MessagePosté le: Mar Oct 20, 2015 5:16 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Tenendo bene aperte le pergamene,volto alla Corte disse

Presidende,ufficiali giudiziari, siamo oggi a presenziare avanti a questa Corte per uno scioglimento di matrimonio tra gli sposi Tiger46 residente a Sora e Miss_claire.
La sposa non ha mai risposto agli inviti di presentarsi davanti alla Corte,ella si rinchiuse tempo fa in un monastero da dove è uscita facendo perdere ogni traccia di sè.

Fece una pausa per rincontrollare una pergamena
Faccio notare alla Corte che lo sposo è al suo secondo matrimonio.
Per tanto visti gli articoli de D.C

Articolo 6: I motivi invocati per uno scioglimento del sacramento del matrimonio sono:

Articolo 6.3: L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi. Il coniuge riconosciuto colpevole di negligenza coniugale è passabile dell’impossibilità di risposarsi.

Articolo 6.4: La scomparsa di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi.




Visti l 'articolo 6.3 del D,C.

per questa coppia ,intendo:

- Accogliere la richiesta di sciglimento dello sposo
- Interdire lo sposo al sacro vincolo del matrimonio per quattro mesi(4)essendo egli al suo secondo matrimonio
_Interdire la sposa al sacro vincolo del matrimonio per un anno
- In caso di nuova unione matrimoniale dovranno obbligatoriamente frequentare, prima del matrimonio, un corso di preparazione al matrimonio nel Monastero di S Domenico ,in modo da comprendere che il matrimonio è una costituzione sacra vincolata sull 'amore della coppia.


Presidente hoconcluso la mia proposta requisitoria

Fece un cenno di inchino con il capo e tornò a sedersi riavvolgento le pergamene
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Lun Nov 09, 2015 10:34 pm    Sujet du message: Répondre en citant

La Corte rientrò in aula e il Presidente dal suo alto scranno lesse a gran voce la sentenza:

Citation:




              Tribunale Archiepiscopale di Roma




      SENTENZA EPISCOPALE SUL CAMBIO DI STATUS MATRIMONIALE


Richiesta di valutazione per i Cardinali del Concistoro Romano.

Tribunale Archiepiscopale di Roma
Presieduto da Sua Ecc. Francesco Maria Sforza


    Nome IG dei coniugi

  • Sposo: Tiger46
  • Status Matrimoniale Sposo: Valido

  • Sposa:Miss_claire
  • Status Matrimoniale Sposa: Valido



    Dati riguardanti il matrimonio

  • Celebrante: Malasia
  • Arcidiocesi: Roma
  • Parrocchia: Sora
  • Data: 2 Aprile 1463

  • Testimoni: Ruana e Bardo
  • Nomi IG figli (ove presenti):


      Domanda di cambio status matrimoniale

    • Richiedente: Tiger46

    • Motivazioni:
      "Il nostro matrimonio cominciò sotto i migliori auspici, l'amore era saldo e profondo e le molte ore trascorse insieme consolidavano sempre più il vincolo matrimoniale. Dopo circa due mesi mia moglie entrò in ritiro per suoi impellenti problemi ma con la promessa di ritornare quanto prima accanto a me. Fiducioso ho aspettato paziente il suo ritorno, non facendole mancare tutto il mio appoggio e comprensione e informandomi tramite missive della sua situazione. Tale corrispondenza non ha trovato mai alcun riscontro e ormai da tre lunghi mesi non ho sue notizie, eppure sarebbero bastati pochi istanti per darmi conforto e motivazione a continuare a credere nel suo ritorno. Il matrimonio è basato soprattutto sulla comunicazione che infonde nuova linfa negli affetti, quando essa venga a mancare tra i due coniugi è il segnale che qualcosa si è perso per sempre. Stanco e sfiduciato ritengo sia arrivato il momento di andare ognuno per la sua strada, la vita deve continuare anche se adesso mi assale il rimpianto di ciò che poteva essere e non è stato."

    • Prove e Testimonianze:

    L'ultima volta in cui la sposa è stata vista è stata il 26 settembre dell'anno 1463

      Status giudiziario fedeli:

    • Sposo: Laico

    • Sposa: Laico





    Sentenza del Tribunale Archiepiscopale

  • Sentenza: Scioglimento di Matrimonio

    Ricordando l'articolo 6 del Diritto Canonico che dice

    - Articolo 6.3 :L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi. Il coniuge riconosciuto colpevole di negligenza coniugale è passabile dell’impossibilità di risposarsi.

    - Articolo 6.4 : La scomparsa di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi.

    Intendiamo accogliere la richiesta di scioglimento e decretiamo:

  • Periodo di divieto nuovo matrimonio (ove necessario): Indichiamo :
    -per lo sposo: interdizione al matrimonio per mesi 4 (quattro) dalla data di approvazione da parte del Concistoro.
    - per la sposa: interdizione al matrimonio per mesi 6 (sei) dalla data di approvazione da parte del Concistoro

  • Penitenze: Indichiamo alla sposa l'obbligatorietà di confessarsi presso il proprio Vescovo o nella Abbazia di San Domenico , o presso il monastero di Fornovo
    Terminato questo iter comunicheranno la confessione a questa corte, facendo inviare al Procuratore Episcopale di Roma dal loro confessore la conferma di avvenuta confessione.
    In caso di nuove nozze dovranno frequentare un corso di preparazione al matrimonio per capire la sacralita' dello stesso sempre presso l' Abbazia di San Domenico o di Fornovo
    Qualsiasi contravvenzione a quanto detto nella sentenza, avrà come sola conseguenza un inasprimento della pena.

  • In caso di nuova unione matrimoniale la sposa dovràobbligatoriamente frequentare, prima del matrimonio, un corso di preparazione al matrimonio in uno dei due monasteri italici, Fornovo o San Domenico.

  • Firma e Sigilli del presidente della Corte:

+ S. E. Monsignor Francesco Maria Sforza


Vicarius Urbis Romae
Primate degli Stati Pontifici e del Regno delle Due Sicilie
Monaco Capitolare Cistercense
Principe di Benevento
Signore di Cermone



_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Roma Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Aller à la page Précédente  1, 2
Page 2 sur 2

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com