L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit CanonLien fonctionnel : Le Réseau
Lien fonctionnel : Le ParcheminLien fonctionnel : Les Registres
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[ARO 57] Revisione status tra Nannina e Leon_reimond
Aller à la page Précédente  1, 2
 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Roma
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 901

MessagePosté le: Mer Oct 07, 2015 12:58 am    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltato la dama , sistemò le carte nel suo posto, attese il Presidente per fare il preambolo della causa.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Mer Oct 07, 2015 11:12 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente ascoltato il giuramento della sposa disse:

" Prego Procuratore procedete pure! "

_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 901

MessagePosté le: Jeu Oct 08, 2015 9:03 am    Sujet du message: Répondre en citant

Si alzò in piedi con in mano la pergamena.e si rivolse alla Corte

Siamo in questa aulaper trattare lo scioglimento del sacro vincolo del matrimonio tra Nannina e Leon_raimond , inoltrata a questa Corte dalla sposa.Il matrimonio ,fù celebrato nella chiesa di Sulmona addì ventidue(22) febbraio dell 'anno 1459, da S.E Nohead.
Da questo matrimonio, sono nati due figli Noncedisponibilità e Highflyer.
La sposa riferisce che il loro matrimonio è nato e basato sull 'amore di entrambi, e fù una vita felice.Ora da alcuni anni lo sposo si è allontanato e non vive più sotto lo stesso tetto coniugale.


Sorseggiò un goccio d 'acqua prima di rivolgersi alla donna

Dama Ophelia volete esporre a questa Corte i motivi che vi hanno spinta

a chiedere l 'annullamento del matrimonio?
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Ophelia_Nausicaa



Inscrit le: 28 Nov 2013
Messages: 7

MessagePosté le: Jeu Oct 08, 2015 8:33 pm    Sujet du message: Répondre en citant

una volta in piedi, passai la mano sul morbido tessuto blu cobalto e proseguì nel rispondere alla domanda

Ebbene si Procuratore, nella mia richiesta avevo esposto un sunto di quella che a tutt'oggi è la mia situazione.

Conobbi Leon, nel pieno della mia giovinezza, e ancor di più della sua.
Mi fece la corte a lungo, a suo dire per lui fu un colpo di fulmine, io che invece ero scettica e non credevo più in quel sentimento che chiamiamo amore, ero restìa alle sue parole. Per mesi continuò costantemente con pazienza senza mai arrendersi a restare al mio fianco, a corteggiarmi e a sostenermi. Era diventato presenza fissa, e centro del mio mondo senza che io me ne accorgessi. Fino a che il mio sentimento non fu forte quanto il suo.

Per lunghi anni abbiamo vissuto in felicità e prosperità, abbiamo avuto due figli splendidi, che oggi sono due uomini indipendenti. Abbiamo condiviso la vita politica, e la gratifica di avere dei feudi di cui occuparci, e forse con il tempo i nostri rispettivi impegni ci hanno allontanato. Quel sentimento forte che ci univa andava sbiadendo.

Non ricordo più quando lasciò la nostra casa, inizialmente scompariva qualche mese, andando presso la sua Contea a Nola, poi i mesi sono diventati più lunghi, trasformandosi in anni.


Feci una pausa, raccontare tutto a voce alta stava facendo riaffiorare ogni ricordo
ogni dettaglio. Presi fiato e continuai


L'idea del divorzio aleggia nella mia mente da qualche anno, ma non avevo mai avuto il coraggio di portarla avanti, perchè c'era sempre in me una sorta di speranza, forse anche perchè i miei figli erano nel pieno dell'adolescenza e non volevo fargli pesare una colpa non loro.
Ora però, quel frastuono della quotidianità si è attutito, tutto mi sembra troppo silenzioso attorno a me.
Mi sento intorpidita, insofferente, lontana da quella vita matrimoniale, è come se la vedessi dall'esterno, come se non fosse stata la mia. E ho voglia di ricominciare, e non perchè abbia qualcuno al mio fianco. Voglio ricominciare per me, riprendermi la mia vita, e proseguire per il mio sentiero senza sentire il peso di qualcosa che mi attanaglia. E so che queste mie parole possono sembrare dure per Voi membri di questa Corte, ma sono sicura che il vincolo matrimoniale non debba mai essere questo. Spero non mi biasimiate, e che capiate dalle mie parole il mio sentirmi così..stanca
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 901

MessagePosté le: Ven Oct 09, 2015 8:53 am    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltò le parole della donna piene di sentimento e non rancore.

Il matrimonio è un sacro vincolo d 'amore che dovrebbe durare tutta la vita.
Sospirò
Presidente,ufficiali giudiziari, non ho altre domande da fare,e verificato che, il tempo di presentarsi dello sposo è scaduto, proseguirei con la requisitoria.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 901

MessagePosté le: Ven Oct 09, 2015 7:58 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Prese le pergamene e le riavvolse lentamente.
Preso fiato si rivolse alla Corte

V.E. Presidente, ufficiali giudiziari, oggi in questa aula , viene chiesto un annullamento del sacro matrimonio.E' chiaro ,che la coppia non vive più sotto lo stesso tetto coniugale da più di un anno.Lo sposo non ha più adiempito ai suoi doveri di marito e di padre.

Ora, dall 'Aticolo 6:I motivi invocati per uno scioglimento del sacramento del matrimonio sono:

Articolo 6.3 :L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi. Il coniuge riconosciuto colpevole di negligenza coniugale è passabile dell’impossibilità di risposarsi
e
- Articolo 6.4 : La scomparsa di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi



visti l 'articolo 6.3 del D,C.

per questa coppia ,intendo
:

- Accogliere la richiesta di sciglimento
- Interdire lo sposo al sacro vincolo del matrimonio per un periodo di un anno e la sposa per un periodo di tre (3) mesi
- In caso di nuova unione matrimoniale dovranno obbligatoriamente frequentare, prima del matrimonio, un corso di preparazione al matrimonio in uno dei due monasteri italici, Fornovo o San Domenico.


Con questo ho concluso Presidente
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Lun Oct 12, 2015 2:16 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente ascoltate le istanze del Procuratore si alzò e raccogliendo le sue carte disse:

"Per me non c'è altro da chiedere, la faccenda mi pare piuttosto chiara. Possiamo ritirarci in camera di consiglio"

_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
silvio_1



Inscrit le: 19 Mar 2015
Messages: 901

MessagePosté le: Lun Oct 12, 2015 3:15 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il procuratore con un cenno del capo seguì il presidende in aula del consiglio
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Karagounis



Inscrit le: 07 Mai 2014
Messages: 314

MessagePosté le: Mer Oct 14, 2015 12:42 am    Sujet du message: Répondre en citant

L'ufficiale giudiziario seguì il presidente e il procuratore.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Francesco_maria



Inscrit le: 14 Jan 2013
Messages: 1500
Localisation: L'Aquila

MessagePosté le: Lun Nov 09, 2015 10:35 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente, seguito dagli Ufficiali giudiziari, rientrò in aula e salito al suo posto, stando in piedi, diede lettura della sentenza:

Citation:




              Tribunale Archiepiscopale di Roma




      SENTENZA EPISCOPALE SUL CAMBIO DI STATUS MATRIMONIALE


Richiesta di valutazione per i Cardinali del Concistoro Romano.

Tribunale Archiepiscopale di Roma
Presieduto da Sua Ecc. Francesco Maria Sforza


    Nome IG dei coniugi

  • Sposo: Leon_reimond
  • Status Matrimoniale Sposo: Valido

  • Sposa:Nannina
  • Status Matrimoniale Sposa: Valido



    Dati riguardanti il matrimonio

  • Celebrante: Nohead
  • Arcidiocesi: Roma
  • Parrocchia: Sulmona
  • Data: 22 Febbraio 1459

  • Testimoni: Vale_f91 per lei, Pierpa per lui
  • Nomi IG figli (ove presenti):
    2 naturali: Noncedisponibilità e Highflyer


      Domanda di cambio status matrimoniale

    • Richiedente: Nannina

    • Motivazioni:
      "Mio marito mi conquistò col suo modo di fare, e dal momento in cui scoprì di essere innamorata di lui, cominciò per me una nuova vita.
      Quella vita però è finita da tempo, sono circa due anni che io e mio marito non viviamo più nella stessa casa, e a dirla tutta, egli risulta disperso da molto tempo.
      A parte sporadiche apparizioni per informarsi sull'andamento dei nostri giorni, egli sempre torna alla sua vita da eremita, in chissà quali luoghi."

    • Prove e Testimonianze:

    L'ultima volta in cui lo sposo è stato visto è stata il 21 ottobre dell'anno 1462

      Status giudiziario fedeli:

    • Sposo: Laico

    • Sposa: Laico





    Sentenza del Tribunale Archiepiscopale

  • Sentenza: Scioglimento di Matrimonio

    Ricordando l'articolo 6 del Diritto Canonico che dice

    - Articolo 6.3 :L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi. Il coniuge riconosciuto colpevole di negligenza coniugale è passabile dell’impossibilità di risposarsi.

    - Articolo 6.4 : La scomparsa di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi.

    Intendiamo accogliere la richiesta di scioglimento e decretiamo:

  • Periodo di divieto nuovo matrimonio (ove necessario): Indichiamo :
    -per lo sposo: interdizione al matrimonio per mesi 6 (sei) dalla data di approvazione da parte del Concistoro.
    - per la sposa: interdizione al matrimonio per mesi 3 (tre) dalla data di approvazione da parte del Concistoro

  • Penitenze: Indichiamo alla sposa l'obbligatorietà di confessarsi presso il proprio Vescovo o nella Abbazia di San Domenico , o presso il monastero di Fornovo
    Terminato questo iter comunicheranno la confessione a questa corte, facendo inviare al Procuratore Episcopale di Roma dal loro confessore la conferma di avvenuta confessione.
    In caso di nuove nozze dovranno frequentare un corso di preparazione al matrimonio per capire la sacralità dello stesso sempre presso l' Abbazia di San Domenico o di Fornovo
    Qualsiasi contravvenzione a quanto detto nella sentenza, avrà come sola conseguenza un inasprimento della pena.

  • In caso di nuova unione matrimoniale la sposa dovrà obbligatoriamente frequentare, prima del matrimonio, un corso di preparazione al matrimonio in uno dei due monasteri italici, Fornovo o San Domenico.

  • Firma e Sigilli del presidente della Corte:

+ S. E. Monsignor Francesco Maria Sforza


Vicarius Urbis Romae
Primate degli Stati Pontifici e del Regno delle Due Sicilie
Monaco Capitolare Cistercense
Principe di Benevento
Signore di Cermone


[
_________________
S. Em. Cardinale Francesco Maria Sforza

Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé MSN Messenger
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Roma Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Aller à la page Précédente  1, 2
Page 2 sur 2

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com