L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit Canon
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[Ap 69] Scioglimento matrimoniale Nefe - Xandros

 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Pisa
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 999

MessagePosté le: Dim Fév 24, 2019 9:11 pm    Sujet du message: [Ap 69] Scioglimento matrimoniale Nefe - Xandros Répondre en citant

Nefe a écrit:
[rp]
RICHIESTA DI REVISIONE STATUS MATRIMONIALE


Informazioni Richiedente
Nome IG: Nefe
Diocesi/Parrocchia di appartenenza: Pisa
Status Giudiziario del richiedente(laico, ordinato, eterodosso, scomunicato, etc): Laico

Richiesta
Nome IG Sposo: Xandros
Nome IG Sposa: Nefe
Data del matrimonio: 4 Maggio 1463
Celebrante: Pamelita
Parrocchia di celebrazione sacramento: Parrocchia di Pisa
Testimoni: Ninfea, Thork
Bambini (specificare numero) Nessuno
Matrimoni precedenti sposo: [SI - numero/NO] No
Matrimoni precedenti sposa: [SI - numero/NO] Si 2

Motivazioni (spiegare in modo compiuto e dettagliato):
Sono qui a richiedere l'annullamento del mio matrimonio in quanto non vi sono più motivi per restare insieme e fine dell'amore per lontanza.

Allegati:
Certificati di battesimo di entrambi i coniugi:
Battesimo dello sposo :https://i.imgur.com/5fsUJLS.png
Battesimo della sposa : http://i.imgur.com/mpjNosa.jpg

Certificato di matrimonio:https://i.imgur.com/rt43Nds.png
Ecumene Matr 1463/2

Firma del richiedente:
Ninfa Francesca Nefe Borgia



Il Procuratore, dopo aver controllato la richiesta dell'istante ed i relativi documenti allegati, trovato il tutto in regola, si appresta ad aprire l'aula





              Tribunale Archiepiscopale di Pisa






                Richiesta di Revisione Status Matrimoniale tra Nefe e Xandros


Noi, Alma Bianca Arnod Sforza, detta "Almalibre", Procuratore Ecclesiastico dell'Arcidiocesi di Pisa,

                          DICHIARIAMO


concluse le indagini riguardanti la richiesta di revisione dello status matrimoniale tra i fedeli Nefe e Xandros, avendo preso visione del ricorso depositato dalla fedele Nefe, delle prove presentate e delle dichiarazioni rilasciate,

                      DECRETIAMO IL RINVIO A GIUDIZIO

dei coniugi Nefe e Xandros al fine di procedere alla revisione dello status matrimoniale.

I coniugi Nefe e Xandros dovranno presentarsi presso la sala del Tribunale Archiepiscopale di Pisa allestita appositamente entro QUINDICI giorni dall'affissione del presente decreto di citazione a giudizio. La mancata presentazione nei modi e nei termini sopra indicati comporterà la rinuncia al diritto di difendersi o meglio di addurre le proprie ragioni al procedimento in corso per la parte che non comparirà a giudizio. Le parti, se lo vorranno, potranno farsi accompagnare e rappresentare da un avvocato di fede aristotelica, ecclesiastico o laico.

Chiunque abbia qualcosa da dire in merito, dovrà presentarsi nella medesima sede entro il medesimo giorno sopra indicato, diversamente, non potrà più essere ascoltato. Se le parti desiderassero convocare dei testimoni, i relativi nominativi dovranno essere comunicati al Procuratore Ecclesiastico per la Provincia di Pisa Alma Bianca Arnod Sforza "Almalibre"

Ad Claram et Sanctam Veritatem.

Scritto e sigillato presso il Palazzo Arcivescovile di Pisa,
il XXIV giorno del mese di Febbraio dell'Anno di Grazia MCDLXVII



Procuratore Ecclesiastico dell'Arcidiocesi di Pisa


_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
nefe Dell'ovo



Inscrit le: 15 Oct 2011
Messages: 87
Localisation: Pisa

MessagePosté le: Dim Fév 24, 2019 9:29 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Nefe entrò in aula non come ufficiale giudiziario ma per la fine del suo matrimonio.
Si sedette e attese restando in silenzio
_________________

Arcidiacono Primo di Pisa
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 2744
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Lun Fév 25, 2019 1:51 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente del Tribunale entrò e sedette. Diede mandato al Procuratore di procedere.
_________________

Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 999

MessagePosté le: Lun Fév 25, 2019 10:11 am    Sujet du message: Répondre en citant

All'ingresso dell'Eminentissimo Signor Presidente in Aula, il Procuratore si alza in piedi in segno di rispetto e saluto e, ascoltata la sua richiesta di dare inizio all'iter burocratico per lo scioglimento del matrimonio "de quo", si rivolge alla sposa sorridendole per infonderle sicurezza e un po' di serenità.

*Buongiorno a Voi Dama Nefe, mentre aspettiamo l'arrivo di vostro marito già convocato in questa Sede, siete pregata di ripetere dopo di me il seguente giuramento:

Io, "vostro nome completo", giuro solennemente davanti a questa corte, ai Dogmi della Chiesa Aristotelica e davanti all'Altissimo che mi sorveglia e mi giudica, di dire la verità e soltanto quella, senza falsità alcuna. Qualora contravvenissi a tale giuramento, che la mia anima possa bruciare nel fuoco eterno dell'Inferno Lunare ed essere giudicata colpevole da questa corte*.

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
nefe Dell'ovo



Inscrit le: 15 Oct 2011
Messages: 87
Localisation: Pisa

MessagePosté le: Lun Fév 25, 2019 12:11 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Nefe si alzò e salutó la corte e il procuratore sorrise e disse

Io, Ninfa Francesca Nefe Borgia, giuro solennemente davanti a questa corte, ai Dogmi della Chiesa Aristotelica e davanti all'Altissimo che mi sorveglia e mi giudica, di dire la verità e soltanto quella, senza falsità alcuna. Qualora contravvenissi a tale giuramento, che la mia anima possa bruciare nel fuoco eterno dell'Inferno Lunare ed essere giudicata colpevole da questa corte*.
_

_________________

Arcidiacono Primo di Pisa
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 999

MessagePosté le: Lun Fév 25, 2019 4:35 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Procuratore, ascoltato in silenzio il solenne giuramento della sposa Nefe, mostrandole il più accattivante dei suoi sorrisi, le dice:

Dama Nefe, volete ora spiegarci con calma e il più dettagliatamente possibile i motivi che vi hanno condotta a richiamare l'attenzione di questa Corte sulla vostra richiesta di scioglimento di matrimonio?
Non abbiate fretta, rasserenatevi se potete e raccontateci i fatti, siamo qui per ascoltarvi.

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
nefe Dell'ovo



Inscrit le: 15 Oct 2011
Messages: 87
Localisation: Pisa

MessagePosté le: Lun Fév 25, 2019 4:54 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Nefe si alzò e fece un gran respiro e disse:

Il mio matrimonio è stato meraviglioso ma poi piano piano mio marito è stato sempre meno presente nella mia vita ho passato mesi da sola anche il natale ero molto triste fino al 8 gennaio quando vidi mio marito morire e diventare introvabile potete capire il mio sconforto sentirsi sola...e così che l'amore si è affievolito e dentro di me salì
tristezza che ancora oggi per me non è facile essere qui.
Per questo ho scelto di chiedere lo scioglimento del mio matrimonio.
Andò a sedersi rimando in silenzio.

_________________

Arcidiacono Primo di Pisa
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
nefe Dell'ovo



Inscrit le: 15 Oct 2011
Messages: 87
Localisation: Pisa

MessagePosté le: Lun Fév 25, 2019 6:52 pm    Sujet du message: Répondre en citant

improvvisamente è sparito dalla mia vita e non si è fatto più sentire per mesi e mesi, malgrado lo abbia cercato in ogni dove...è passato talmente tanto tempo che l'amore si è spento dentro di me.


Citation:
Ho modificato qui perchè non mi permette di modificare.

_________________

Arcidiacono Primo di Pisa
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 999

MessagePosté le: Mar Fév 26, 2019 11:24 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Procuratore, ascoltata in silenzio la deposizione di Dama Nefe, le dice:

Dama, non posso fare altro che incoraggiarvi ad andare avanti...la vita è un dono del Signore e va vissuta anche nei suoi momenti più dolorosi.
Ora sediamoci e restiamo in attesa dell'arrivo del vostro sposo.
La convocazione a presentarsi in Aula l'ha ricevuta, quindi aspettiamo in silenzio.

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 2744
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Mar Fév 26, 2019 2:23 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Cardinale guardava Nefe con affetto.

Carissima Nefe, non sappiamo mai perché alle volte siamo posti di fronte a prove così difficili, ma certamente confidiamo in Dio e che ci sia un senso nelle nostre sofferenze. Fatevi forza e pregate l'Altissimo perché vi faccia la Grazia di ricevere un po' di serenità.

_________________

Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
nefe Dell'ovo



Inscrit le: 15 Oct 2011
Messages: 87
Localisation: Pisa

MessagePosté le: Mar Fév 26, 2019 6:41 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Nefe mentre si asciugava le lacrime ascoltò il procuratore e sia il cardinale
e sorrise dicendo

Vi ringrazio a entrambi è grazie la mia fede in Aristotele che andrò avanti nella mia vita...vorrei tanta felicità credo di meritarla almeno un pò
non ho mai smesso di pregare e non intendo farlo adesso che sono in questo momento buio della mia vita


Posò il fazzoletto e sorrise loro aspettando di continuare.
_________________

Arcidiacono Primo di Pisa
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 2744
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Lun Mar 11, 2019 1:33 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente intervenne nuovamente.

Procuratore, essendo trascorsi i termini ed essendo lo sposo contumace, direi di procedere.

_________________

Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 999

MessagePosté le: Mar Mar 12, 2019 11:20 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Procuratore, trascorsi ormai i termini previsti dal Diritto Canonico per la conclusione dell'iter per la richiesta di scioglimento di matrimonio fra Dama Nefe e Messer Xandros, sollecitata dall'Eminentissimo Signor Presidente della Giuria, si appresta ad esplicitare la propria requisitoria finale sul giudizio de quo.

Illustrissimo Signor Presidente e Signori della Corte, tutti abbiamo ascoltato le parole della sposa Dama Nefe la quale lamenta la fine del sentimento d'amore fra i coniugi, dovuta alle continue assenze oltretutto ingiustificate dello sposo Messer Xandros e in base a quanto da lei asserito peraltro sotto giuramento, considerato che lo sposo, benchè invitato a partecipare in quest'aula al dibattito si è disinteressato eclissandosi completamente, questo Procuratore è giunto alle seguenti conclusioni:


alla luce delle evidenze emerse nel dibattimento, chiedo:

- di accogliere la richiesta e sciogliere il matrimonio in virtù dell'art. 6.1 del Diritto Canonico: La sparizione dei sentimenti d’amore tra i due coniugi.

- di disporre per entrambi i coniugi una penitenza e una congrua interdizione a una successiva unione, tenendo conto che:

* la sposa è al suo terzo matrimonio, di contro lo sposo è al suo primo matrimonio;

Di conseguenza, si consiglia a questa Eccellentissima Corte, di:

a) interdire a nuove nozze entrambi i coniugi, nello specifico:

* Per la sposa:
interdizione ad un nuovo matrimonio per la durata di 24 mesi, considerato che si trova al 3° matrimonio, a far tempo dalla data di approvazione da parte del Concistoro Cardinalizio.
Interdizione inflitta in base a quanto dettato dalla nuova versione del Diritto Canonico - Scioglimento matrimoniale che cita testualmente:
Nei casi previsti negli art. 6.1, 6.2 e 6.3, e cioè:
La sparizione di sentimenti d’amore tra i due coniugi.
L’adulterio commesso da uno dei due coniugi;
L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi.
stabiliamo che:
* Dopo il secondo scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 12 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)

* Dopo il terzo scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 24 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)

* Dopo il quarto scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 36 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)
E così via, aggiungendo 12 mesi per ogni ulteriore scioglimento.

Questi mesi dovranno servire al fedele per riflettere bene sul sacramento del matrimonio, poichè, se per ben due volte egli, o ella, ha fatto scelte che si sono rivelate affrettate, poichè non coronate da successo, seppure non per sua colpa, sarà comunque necessario che faccia proprie
le parole di Christos:

"scegli con giudizio"

Dunque i mesi obbligati di interdizione dal sacramento sono finalizzati proprio ad aiutare il fedele a scegliere con giudizio il successivo compagno o compagna ed a riflettere sull'importanza e sulle implicazioni
del sacramento del matrimonio.
Ovviamente ogni successivo eventuale errore
dimostra una accentuata difficoltà a fare le giuste scelte
e quindi la necessità di maggior tempo di riflessione
sul valore del sacramento e di valutazione sul futuro coniuge.


* Per lo sposo:
interdizione ad un nuovo matrimonio di mesi 3, tenuto conto che si trova alla 1^ unione matrimoniale più ulteriori 3 mesi per l'offesa fatta alla Corte non presentandosi in aula, a far tempo dalla data di approvazione da parte del Concistoro Cardinalizio.

b) chiedo, inoltre:

- di disporre come condizione necessaria per contrarre un nuovo matrimonio, che essi seguano un corso sul matrimonio ottenendo attestato di partecipazione, oppure compiano un cammino di preparazione con il proprio Vescovo
- di stabilire, per entrambi i coniugi, che rendano confessione ad un prelato presso il Monastero in cui seguiranno il corso di preparazione al matrimonio o ad uno appartenente alla propria diocesi.
Questo è tutto.


Il Procuratore, finito di parlare, si siede in attesa che il Signor Presidente sospenda l'udienza per ritirarsi in Camera di Consiglio.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 2744
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Mar Mar 12, 2019 5:22 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Grazie, Procuratore, ci ritiriamo in sala di consiglio.

Così dicendo, si alzò e lasciò l'aula.

_________________

Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 2744
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Jeu Mar 14, 2019 4:31 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Citation:



              Tribunale Archiepiscopale di Pisa




              Richiesta di valutazione per i Cardinali del Concistoro Romano.

                Tribunale Arciepiscopale dell'Arcidiocesi di Pisa


              Presieduto da S.Em. Monsignor Arduino Della Scala detto "Gropius"

                    ha pronunciato il seguente



              PARERE EPISCOPALE SU RICHIESTA DI SCIOGLIMENTO


Nel ricorso presentato da:

•Nome IG: Nefe
•Diocesi/Parrocchia di appartenenza: Pisa
•Status Giudiziario del richiedente (laico, ordinato, eterodosso, scomunicato, etc): Laico

RICORRENTI:
•Nome IG Sposo: Xandros
•Nome IG Sposa: Nefe
Rappresentati e difesi: in proprio
Con l’intervento ex lege del Procuratore Ecclesiastico per l'Arcidiocesi di Pisa, S.E. Alma Bianca Arnod Sforza detta "Almalibre"

CONCLUSIONI DELLA RICORRENTE:

• Dichiararsi l'annullamento del matrimonio celebrato il 4 maggio 1463 da S.Em Pamelita nella Parrocchia di Pisa, con testimoni Ninfea e Thork

CONCLUSIONI DEL P.E.:
Illustrissimo Signor Presidente e Signori della Corte, tutti abbiamo ascoltato le parole della sposa Dama Nefe la quale lamenta la fine del sentimento d'amore fra i coniugi, dovuta alle continue assenze oltretutto ingiustificate dello sposo Messer Xandros e in base a quanto da lei asserito peraltro sotto giuramento, considerato che lo sposo, benchè invitato a partecipare in quest'aula al dibattito si è disinteressato eclissandosi completamente, questo Procuratore è giunto alle seguenti conclusioni:


alla luce delle evidenze emerse nel dibattimento, chiedo:

- di accogliere la richiesta e sciogliere il matrimonio in virtù dell'art. 6.1 del Diritto Canonico: La sparizione dei sentimenti d’amore tra i due coniugi.

- di disporre per entrambi i coniugi una penitenza e una congrua interdizione a una successiva unione, tenendo conto che:

* la sposa è al suo terzo matrimonio, di contro lo sposo è al suo primo matrimonio;

Di conseguenza, si consiglia a questa Eccellentissima Corte, di:

a) interdire a nuove nozze entrambi i coniugi, nello specifico:

* Per la sposa:
interdizione ad un nuovo matrimonio per la durata di 24 mesi, considerato che si trova al 3° matrimonio, a far tempo dalla data di approvazione da parte del Concistoro Cardinalizio.
Interdizione inflitta in base a quanto dettato dalla nuova versione del Diritto Canonico - Scioglimento matrimoniale che cita testualmente:
Nei casi previsti negli art. 6.1, 6.2 e 6.3, e cioè:
La sparizione di sentimenti d’amore tra i due coniugi.
L’adulterio commesso da uno dei due coniugi;
L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi.
stabiliamo che:
* Dopo il secondo scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 12 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)

* Dopo il terzo scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 24 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)

* Dopo il quarto scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 36 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)
E così via, aggiungendo 12 mesi per ogni ulteriore scioglimento.

Questi mesi dovranno servire al fedele per riflettere bene sul sacramento del matrimonio, poichè, se per ben due volte egli, o ella, ha fatto scelte che si sono rivelate affrettate, poichè non coronate da successo, seppure non per sua colpa, sarà comunque necessario che faccia proprie
le parole di Christos:

"scegli con giudizio"

Dunque i mesi obbligati di interdizione dal sacramento sono finalizzati proprio ad aiutare il fedele a scegliere con giudizio il successivo compagno o compagna ed a riflettere sull'importanza e sulle implicazioni
del sacramento del matrimonio.
Ovviamente ogni successivo eventuale errore
dimostra una accentuata difficoltà a fare le giuste scelte
e quindi la necessità di maggior tempo di riflessione
sul valore del sacramento e di valutazione sul futuro coniuge.


* Per lo sposo:
interdizione ad un nuovo matrimonio di mesi 3, tenuto conto che si trova alla 1^ unione matrimoniale più ulteriori 3 mesi per l'offesa fatta alla Corte non presentandosi in aula, a far tempo dalla data di approvazione da parte del Concistoro Cardinalizio.

b) chiedo, inoltre:

- di disporre come condizione necessaria per contrarre un nuovo matrimonio, che essi seguano un corso sul matrimonio ottenendo attestato di partecipazione, oppure compiano un cammino di preparazione con il proprio Vescovo
- di stabilire, per entrambi i coniugi, che rendano confessione ad un prelato presso il Monastero in cui seguiranno il corso di preparazione al matrimonio o ad uno appartenente alla propria diocesi.


SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

Contumace lo sposo, la sposa Nefe, dopo aver prestato giuramento, ha dichiarato di voler sciogliere il sacramento del matrimonio per mancanza di amore causato principalmente dalla lontananza del marito.

              MOTIVI DELLA DECISIONE


La domanda è fondata e va, pertanto, accolta.

Sussistono, infatti, i presupposti di applicazione dell’art. 6.1 del diritto canonico in materia di scioglimento del matrimonio.
Dal dibattimento è emersa la volontà dello scioglimento, da parte della richiedente, per la scomparsa dei sentimenti d'amore nei confronti dello sposo.

              P.Q.M.


Il Tribunale Archiepiscopale di Pisa, definitivamente pronunciando sul ricorso presentato da Nefe, con l’intervento in causa del Procuratore Ecclesiastico, così si esprime:
1) Dichiara l'annullamento semplice del matrimonio risultando evidente la scomparsa dei sentimenti d'amore.
2) Decide di interdire al matrimonio Nefe per 24 mesi (considerato che si trova al terzo matrimonio) e Xandros per 6 mesi (3 per il primo matrimonio e 3 per oltraggio alla corte non essendosi presentato in tribunale).
3) Dispone come condizione necessaria per contrarre un nuovo matrimonio, che essi seguano entrambi un corso sul matrimonio ottenendo attestato di partecipazione, oppure compiano un cammino di preparazione con il proprio Vescovo;
5) Stabilisce per entrambi, che rendano confessione ad un prelato presso il Monastero in cui seguiranno il corso di preparazione al matrimonio o ad uno appartenente alla propria Diocesi.
6) Manda al Procuratore di trasmettere copia autentica della presente sentenza al Concistoro Cardinalizio per la valutazione.


Così deciso in camera di consiglio il giorno tredici del mese di Marzo dell'anno 1467



S.Em. Rev.ma Cardinal Arduino Della Scala detto "Gropius"



+ Cardinale-vescovo della Parrocchia di San Silfaele Fuori le Mura
+ Prelato Plenipotenziario
+ Arcivescovo di Pisa
♔ Governatore del Patrimonio di Tito
♔ Conte di Civitavecchia
♔ Barone Palatino di San Giovanni in Laterano
♔ Scudiero del Ducato di Camerino








Deposito atti processuali:

_________________

Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Pisa Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Page 1 sur 1

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com