L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit Canon
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[Ap 74] Scioglimento matrimoniale Anniusca - Teseo
Aller à la page Précédente  1, 2, 3
 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Pisa
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 3654
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Mer Jan 29, 2020 11:39 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Cardinale tornò a sedere sullo scranno, passati i giorni di sospensione. Attese che tutti fossero tornati in aula e dopo prese la parola.

Bene, bentrovati. Riprendiamo da dove avevamo lasciato. Messer Teseo, vi prego, avvicinatevi al banco dei testimoni.

_________________

Decano del Sacro Collegio † Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Marchese di Santa Marinella † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 1170

MessagePosté le: Jeu Jan 30, 2020 12:45 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Procuratore aprì la cartella dell'istanza di cui si stava discutendo e salutò l'ingresso del Presidente della Corte alzandosi in piedi.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
teseo



Inscrit le: 15 Fév 2018
Messages: 11

MessagePosté le: Jeu Jan 30, 2020 1:32 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Teseo al quanto stranito dalla situazione prima e dalla sospensione dopo andò al banco dei testimoni.

Fece un cenno del capo pronto a rispondere alle domande.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 3654
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Ven Jan 31, 2020 1:56 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Bene, figliolo. Vorrei che voi rispondeste a qualche mia domanda. Vi ricordo innanzitutto che voi siete sotto giuramento davanti all'Altissimo. Ora, potete affermare senza ombra di dubbio né di smentita di essere stato sempre fedele a vostra moglie?
_________________

Decano del Sacro Collegio † Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Marchese di Santa Marinella † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
teseo



Inscrit le: 15 Fév 2018
Messages: 11

MessagePosté le: Ven Jan 31, 2020 4:59 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Teseo sollevò lo sguardo.

Sono stato fedele a mia moglie sempre.
Sono sempre stato con lei. La mia depressione non mi ha spinto certo tra le braccia di altre... a stento mi tengo in vita. E in convento la vita è solo preghiera.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 3654
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Ven Jan 31, 2020 8:24 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Annuì accondiscendente.

Capisco. Il suo sguardo si raddolcì.

Ditemi, figliolo, voi amate ancora vostra moglie?

_________________

Decano del Sacro Collegio † Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Marchese di Santa Marinella † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
teseo



Inscrit le: 15 Fév 2018
Messages: 11

MessagePosté le: Sam Fév 01, 2020 11:04 am    Sujet du message: Répondre en citant

Quella era la domanda più difficile a cui potesse rispondere ma cercò le parole giuste e con animo sereno e fermo prese la parola.

Il profondo amore che mi ha spinto a sposarla non era stato intaccato neanche dalle discussioni, che avevano portato ad allontanarci. Ora vacilla davanti alla freddezza con cui mia moglie ha chiesto lo scioglimento, senza avere cura di avvisarmi lei stessa, non dei problemi, ma di questa drastica decisione.
Ella mi conosce bene e sapeva che questo mi avrebbe ferito, non le avrei mai negato lo scioglimento né avrei negato le mie assenze, consapevole che Anna ha bisogno di una persona costantemente presente.

Tuttavia non pensavo di meritare questo trattamento perché prima del mio malessere avevo come unico scopo di renderla felice e orgogliosa di me.
Ho messo a tacere quanti mi dicevano che persona falsa, cattiva e arrivista fosse, ho messo a tacere voci e pettegolezzi perchè ho sempre creduto in quell'amore che mi ha fatto fare pazzie per lei.

Non vi nego, e lei stessa potrà confermarlo, che in una delle ultime lettere le ho scritto che l'amavo nonostante tutto, sperando di uscire dal torpore della mia depressione perchè lei era sempre lei nei miei pensieri. Ma questo è il risultato.
Adesso mi chiedete se l'amo...


Fece una pausa e con sincerità rispose

Provo solo delusione e rassegnazione che hanno consumato tutto.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 3654
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Lun Fév 03, 2020 7:40 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Assentì con espressione di rammarico.

Grazie per la sincerità.

Guardò la sposa.

Figliola, vi chiedo di avvicinarvi.

_________________

Decano del Sacro Collegio † Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Marchese di Santa Marinella † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Anniusca



Inscrit le: 10 Jan 2014
Messages: 7

MessagePosté le: Lun Fév 03, 2020 11:31 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Aveva ascoltato la deposizione del marito in silenzio.
Un velo di amara tristezza le aveva annebbiato gli occhi cristallini quando aveva udito le parole, ma soprattutto gli aggettivi, che le aveva rivolto.
Ormai non riconosceva più quel uomo.
Voleva solo che quella sofferenza finisse.

Il Cardinale la chiamò, invitandola ad avvicinarsi, ed Anna si alzò prendendo nuovamente posto al bando dei testimoni per sentire le parole che le sarebbero state rivolte e rispondere alle domande che le sarebbero state poste.

_________________
S.G. Anna Iolanda Scarlett Espero
Contessa di Finale
Viscontessa di Sermide e Carpi
Ambasciatrice di Modena
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 3654
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Mer Fév 05, 2020 10:35 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Sospirò evidentemente colpito da quel dibattimento. Con voce piana ed espressione calma, disse rivolgendosi alla sposa.

Carissima figliola, comprendo che questa udienza possa risultare dolorosa per voi e per vostro marito. Tuttavia non è sempre facile dover affrontare uno scioglimento matrimoniale, poiché è una duplice ferita; lo è perché oggi ci troviamo di fronte al fallimento di un progetto di vita comune e lo è anche e forse maggiormente perché stiamo parlando di un sacramento, questo non lo dobbiamo mai scordare.

Attese un momento, poi proseguì.

Ho ascoltato con molta attenzione le vostre parole e ho la sensazione che ornai abbiate entrambi oltrepassato il limite che ci avrebbe consentito di immaginare una soluzione alternativa, di ricomposizione delle vostre incomprensioni per tentare di salvare il sacramento. Ditemi, siete ferma nelle vostre convinzioni? Non vedete alcuna possibilità di recuperare il rapporto?

Restò in silenzio in attesa di una sua risposta.

_________________

Decano del Sacro Collegio † Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Marchese di Santa Marinella † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Anniusca



Inscrit le: 10 Jan 2014
Messages: 7

MessagePosté le: Jeu Fév 06, 2020 10:56 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Fece un profondo respiro, la domanda echeggiava ancora nella sua testa.

“Eminenza, mai avrei immaginato di giungere a tanto e credetemi che ho sofferto molto prima di prendere questa difficile decisione.

Abbiamo entrambi commesso errori ma un matrimonio richiede sacrifici, richiede che due persone lottino per stare insieme e far funzionare tutto.

Ho amato Teseo con tutta me stessa, ho combattuto per lui e per stargli accanto nonostante tutto e tutti, anche quando le situazioni erano difficili.
L’ho implorato di salvare il nostro matrimonio, senza nascondere le mie paure, mostrandogli il lato più fragile di me. Quanto ho ricevuto è stato silenzio fino ad un suo allontanamento volontario da me.

Non saremmo qui se avessi visto una scintilla negli occhi di mio marito che mi avesse dato speranza, sarei stata al suo fianco ancora fino all’ultimo respiro concessomi.”


Prese fiato.

“Nemmeno in quest’aula, né nel volto né nelle parole di mio marito, ho sentito quel desiderio di salvarci che mi avrebbe posto il dubbio alla domanda che ora mi fate.
Forse egli ha smesso d’amarmi prima di me o avrebbe lottato insieme per non perdere quanto avevamo costruito.
Portare avanti un matrimonio senza Amore sarebbe un’offesa a ciò che questo importante Sacramento rappresenta e che voi saggiamente ci ricordate.”

_________________
S.G. Anna Iolanda Scarlett Espero
Contessa di Finale
Viscontessa di Sermide e Carpi
Ambasciatrice di Modena
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Gropius
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 12 Nov 2015
Messages: 3654
Localisation: Roma, Palazzo Della Scala-Corsini alla Lungara

MessagePosté le: Ven Fév 07, 2020 1:16 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Vi ringrazio - disse con un velo di tristezza. Potete accomodarvi.

Si rivolse dunque ad Almalibre.

Eccellenza Procuratrice, potete procedere.

_________________

Decano del Sacro Collegio † Cardinale-vescovo † Prelato Plenipotenziario † Protonotario Apostolico † Arcivescovo di Pisa † Governatore del Patrimonio di Tito † Marchese di Santa Marinella † Conte di Civitavecchia ♝Il cielo e la terra♗
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 1170

MessagePosté le: Sam Fév 08, 2020 11:34 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Procuratore, invitata dall'Illustrissimo Signor Presidente della Corte a presentare la Requisitoria finale, controllate nuovamente le carte con i giuramenti degli sposi, delle testimoni e l'istanza stessa di richiesta di scioglimento del matrimonio, si accinge a parlare.

Illustrissimo Signor Presidente, Signori della Giuria, lette attentamente tutte le carte, ascoltate le deposizioni di entrambi i coniugi Anniusca e Teseo e quelle delle 2 testimoni presentate Dama Eriti e Dama Arthemisia, alla luce del diniego da parte di entrambi i coniugi a tentare una riconciliazione, questo Procuratore ritiene il processo fuori dalle normali righe, però lo stesso ha evidenziato fatti inoppugnabili, ammessi da entrambi i coniugi.
Lo sposo si è allontanato pian piano e poi con maggiore frequenza, dallo stare accanto alla moglie malgrado le reiterate richieste da parte di lei ad essere maggiormente presente, fino ad esaurire tutto l'amore che nutriva nei suoi confronti e a farla ricorrere davanti a questa Corte.
Lo sposo ha tentato in qualche sporadica occasione di superare il momento di crisi esistenziale che stava vivendo, senza riuscire ad esaurire il desiderio della sua sposa.
Su questo specifico punto non attribuirei colpe a nessuno dei due, altrimenti dovrei attribuirle in egual misura ad entrambi.
Evidentemente questi loro atteggiamenti erano motivati dalla sparizione dell'amore coniugale già da allora, come del resto ammesso da entrambi i coniugi, amore e rispetto indispensabili per tenere vivo un rapporto di coppia.


A questo punto il Procuratore inspirando profondamente, e controllando nuovamente le deposizioni dei coniugi e delle testimoni, espone le proprie conclusioni:

alla luce delle evidenze emerse nel dibattimento, chiedo:

- di accogliere la richiesta e sciogliere il matrimonio in virtù dell'art. 6.1 del Diritto Canonico: La sparizione dei sentimenti d’amore tra i due coniugi.

- di disporre per entrambi i coniugi una penitenza e una congrua interdizione a una successiva unione, tenendo conto che:

* dal presente matrimonio non sono nati figli;
* che la Dama si trova sì al 3° matrimonio, ma uno è stato sciolto per decesso del coniuge e quindi per vedovanza;
* che lo sposo si trova anch'egli al 2° matrimonio.

Di conseguenza, si consiglia a questa Eccellentissima Corte, di:

a) interdire a nuove nozze entrambi i coniugi, nello specifico:

* interdizione ad un nuovo matrimonio per la durata di 12 mesi, considerato che si trovano al 2° matrimonio, a far tempo dalla data di approvazione da parte del Concistoro Cardinalizio.
Interdizione inflitta in base a quanto dettato dalla nuova versione del Diritto Canonico - Scioglimento matrimoniale che cita testualmente:
Nei casi previsti negli art. 6.1, 6.2 e 6.3, e cioè:
La sparizione di sentimenti d’amore tra i due coniugi.
L’adulterio commesso da uno dei due coniugi;
L’abbandono del domicilio coniugale da parte di uno dei due coniugi per un tempo superiore a 3 mesi.
stabiliamo che:
* Dopo il secondo scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 12 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)

* Dopo il terzo scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 24 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)

* Dopo il quarto scioglimento,
vi sarà divieto di risposarsi per almeno 36 mesi
(a partire da quando è stata presentata la domanda presso il tribunale competente)
E così via, aggiungendo 12 mesi per ogni ulteriore scioglimento.

Questi mesi dovranno servire al fedele per riflettere bene sul sacramento del matrimonio, poichè, se per ben due volte egli, o ella, ha fatto scelte che si sono rivelate affrettate, poichè non coronate da successo, seppure non per sua colpa, sarà comunque necessario che faccia proprie
le parole di Christos:

"scegli con giudizio"

Dunque i mesi obbligati di interdizione dal sacramento sono finalizzati proprio ad aiutare il fedele a scegliere con giudizio il successivo compagno o compagna ed a riflettere sull'importanza e sulle implicazioni
del sacramento del matrimonio.
Ovviamente ogni successivo eventuale errore
dimostra una accentuata difficoltà a fare le giuste scelte
e quindi la necessità di maggior tempo di riflessione
sul valore del sacramento e di valutazione sul futuro coniuge.

b) chiedo, inoltre:

- di disporre come condizione necessaria per contrarre un nuovo matrimonio, che essi seguano un corso sul matrimonio ottenendo attestato di partecipazione, oppure compiano un cammino di preparazione con il proprio Vescovo
- di stabilire, per entrambi i coniugi, che rendano confessione ad un prelato presso il Monastero in cui seguiranno il corso di preparazione al matrimonio o ad uno appartenente alla propria diocesi.
Questo è tutto.


Terminato di parlare il Procuratore si siede in attesa che l'Eccellentissimo Signor Presidente sospenda l'udienza per ritirarsi in Camera di Consiglio.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Pisa Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Aller à la page Précédente  1, 2, 3
Page 3 sur 3

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com