L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit Canon
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[UNI34] Matrimonio Scioglimento Le1la - Elliott
Aller à la page Précédente  1, 2
 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale dell'Ufficialità Nazionale Italofona
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
pamelita
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 15 Oct 2013
Messages: 2980
Localisation: Ducato di Milano

MessagePosté le: Lun Juil 20, 2020 9:43 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltate le parole del presidente , inizio con l'interrogatoriodella richiedente.

Figlola, volete per cortesia illustrare a questa corte il motivo della vosra richiesta di revisione dello status matrimoniale? Vi ricordo inoltre, che siete sotto giuramento
_________________

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Le1la



Inscrit le: 27 Jan 2018
Messages: 9

MessagePosté le: Lun Juil 20, 2020 11:15 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Le1la ascoltò le parole del procuratore, prese un profondo respiro e cominciò a parlare


Ho amato mio marito profondamente, ho scelto di sposarlo sicura che questo sentimento ci avrebbe legato per tutta la vita.
I primi tempi del matrimonio questo amore mi ha resa cieca di fronte ad alcuni aspetti del suo carattere che col tempo sono diventati sempre più evidenti ed hanno pesato sul mio cuore allontanandomi sempre più da lui e spegnendo quel sentimento che provavo all'inizio.
La realtà è che concepiamo la vita e l'amore in due modi diversi, non vi è modo di riconciliare queste due visioni.
Le parole e i modi che lui ha usato per cercare di ricucire il nostro rapporto, mi hanno dimostrato una volta in più quanto siamo diversi e come la nostra unione si sia logorata, schiacciata sotto il peso delle reciproche differenze e recriminazioni e dei suoi modi non sempre gentili.
Ho provato a restare al suo fianco nonostante tutto, ma non ci sono riuscita, ammetto la mia debolezza, mi sono allontanata lasciandolo solo con le sue parole e i suoi pensieri. Questo distacco mi è servito per guardarmi dentro e comprendere come non vi era più niente che mi legava a lui, alla fine ho dolorosamente preso la decisione di chiedere a voi di sciogliere ufficialmente un legame che ha smesso di esistere mesi fa

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
CALVERINO



Inscrit le: 11 Juil 2020
Messages: 3

MessagePosté le: Mar Juil 21, 2020 12:04 am    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltando le parole di sua nipote Leila non potè che pensare:
il sangue non è acqua .
Vuoi mettere a confronto una montagna con una COLLINa?
È come mettere a confronto due botti di legno... una di rovere e l'altra abete rosso
Una sana e che dura nel tempo e l 'altra che in poco tempo diventa molle e marcia!
Si è mai vista una botte realizzata con legno legno di abete rosso?
Il vino buono sta nella botte piccola ma di certo non è costruita in abete rosso

In silenzio continua a seguire il processo.
_________________
Nella vita, il dovere e l’onore contano più di ogni cosa, l’uomo che non mantiene la parola, non è migliore di una bestia---->Le Idi di Marzo

ex Generale del I° Reggimento Lagunari Serenissima - Fanti da Mar
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
pamelita
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 15 Oct 2013
Messages: 2980
Localisation: Ducato di Milano

MessagePosté le: Mar Juil 21, 2020 11:28 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Cardinale ascoltate le parole della donna riprese:

Possibile che vostro marito abbia potuto cambiare cosi tanto in poco tempo? Non vi siete mai accorta prima di come sarebbe potuta essere la vita matrimonale con l'uomo che avevate scelto di sposare ?
_________________

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Le1la



Inscrit le: 27 Jan 2018
Messages: 9

MessagePosté le: Mer Juil 22, 2020 10:04 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Le1la ascoltò la domanda del Procuratore. Attese un attimo a rispondere raggruppando le idee per cercare di far comprendere al meglio quanto accaduto e cosa provava ora.
Quando le parve di aver trovato le parole giuste, prese a parlare



Fin dall'inizio del nostro rapporto, mio marito ha avuto sbalzi d'umore, che io però, nella mia ingenuità, ho attribuito al nervosismo legato al difficile momento politico che stava vivendo poiché nei miei confronti si è sempre mostrato premuroso e gentile.
Nei quasi 3 anni che siamo stati legati, tra fidanzamento e matrimonio, vi sono stati si degli screzi nei quali il suo carattere è emerso anche nei miei confronti, ma ogni volta si è poi scusato ed io, giovane sposa innamorata, ho sempre creduto alle sue parole ed ho sempre sperato che il mio amore, la mia presenza ed il mio esempio, lo aiutasse a mitigare questi suoi scoppi di rabbia incontenibili.
Nel tempo però questo cambiamento non è avvenuto ed io non sono più riuscita a sopportare questi suoi atteggiamenti, la vita coniugale è diventata insostenibile, il dialogo è quasi assente ed ora, pur avendogli dato più volte opportunità, non credo più alle sue parole, non riesco a stargli accanto chiedendomi costantemente quando ricominceranno i suoi attacchi verbali

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
pamelita
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 15 Oct 2013
Messages: 2980
Localisation: Ducato di Milano

MessagePosté le: Sam Juil 25, 2020 12:25 am    Sujet du message: Répondre en citant

Bene tronate al vostro posto per ora.

Disse alla donna..

Poi rivolta al marito:

Prego accomodatevi. Gli disse attendendo che si sistemasse per poi riprendere:

Avete ascoltato le parole di vostra moglie, ora potete illustrarci la vostra versione?
_________________

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Svevo



Inscrit le: 03 Avr 2016
Messages: 1893

MessagePosté le: Sam Juil 25, 2020 9:42 am    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente ascoltava con interesse
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Elliott



Inscrit le: 01 Fév 2019
Messages: 5

MessagePosté le: Ven Juil 31, 2020 12:56 am    Sujet du message: Répondre en citant

Elliott rimase sorpreso dalla testimonianza della moglie. Come era cambiata in cosi poco tempo. Si guardava intorno e vide tutte quelle persone che erano venute a … sostenerla. Perché lei aveva sempre bisogno di qualcuno intorno che la appoggiasse.


Sua Eminenza, ho bene ascoltato e sono allibito dalla testimonianza di mia moglie. L’ho amata moltissimo. Prima del matrimonio, durante il fidanzamento , abbiamo avuto modo di conoscerci molto bene lavorando a stretto contatto, passando tantissime ore della giornata insieme. Era tutto meraviglioso. Essendo una donna sensibile e ingenua, ho sempre cercato di proteggerla e alcune volte, durante il fidanzamento, lei si faceva ammaliare da persone viscide e false pronte ad approfittarsi della sua ingenuità. Ricordo una sola volta in cui mi arrabbiai veramente molto, durante il fidanzamento, per questo motivo. Ha capito che fu per amore e protezione la mia reazione.

Prima del matrimonio mia moglie, conosceva bene il mio carattere protettivo nei suoi confronti dettato dal mio grande amore per lei, e il mio essere schivo e poco socievole in generale. Parlavamo spessissimo di ogni cosa e mi fidavo ciecamente di lei sicuro che mi raccontasse ogni cosa, come facevo anche io con lei. Ci siamo sposati e quello fu il più bel giorno della mia vita per me.


Fece una pausa e poi riprese

Quello che mi lascia allibito Sua Eminenza è che dica che io abbia avuto sbalzi di umore e scoppi di rabbia incontenibili, quando non è veramente mai stato cosi. Pur vero che nell'ultimo anno o poco più ci siamo un po allontanati, dopo essere stati “esiliati” dalla Serenissima. Eravamo in continuo viaggio, in paesi addirittura di lingua straniera.
Io avevo totale fiducia in lei e nelle sue scelte di viaggio, visto che era sempre lei che organizzava gli spostamenti. Io però ero stanco di questa vita da esule. Ricordo di averle anche chiesto di andare in qualche paese italico, dove andammo per un breve periodo. Non abbiamo mai discusso come dice lei...

Siamo rimasti diversi mesi a Marburg, l’intento era di prendere una nave e andare al capo del Khan. Al tempo si tentò di chiedere permessi , di accumulare la tassa di passaggio ma era un impresa impossibile fin dall'inizio. Invece di lasciare la Stiria appena compreso che non saremo mai andati al campo del Khan, siamo rimasti dei mesi. Questa situazione mi ha portato ad un progressivo malessere generale e a rinchiudermi dentro me stesso perdendo l’interesse nella vita in generale, senza però mai mancare la mia presenza con mia moglie che sentivo tutti i giorni ribadendole il mio amore, che per me lei era tutto. Forse mi aspettavo che mi aiutasse ad uscire da questo stato d’animo, rendendomi partecipe di notizie o altro. Ma raramente mi parlava della vita al di fuori di noi due, di persone e incontri che faceva, o altro. Mi rendevo conto che si stava allontanando da me ma io non sapevo cosa fare per riavvicinarla a lei.

A Marburg vi era un piccolo gruppo di residenti di lingua italiana. Uno di questi era tal Karmat. Con il tempo ho capito che lei si è avvicinata a questa persona, che io ho anche conosciuto. Siamo partiti in un gruppo per accompagnare sua moglie e altri italici attraversando numerosi stati germanici per circa 15/20 giorni. Poi ho saputo che saremo andati ad Alessandria nel ducato di Milano. Senza raccontare il viaggio, mia moglie mi rendeva partecipe del percorso come a tutti gli altri nel gruppo immagino ma non mi rendeva partecipe delle soste e degli incontri, ad esempio non mi disse quando ci siamo fermati a Genova dove lei da sola ha incontrato suo zio Silvio.

Un giorno durante il viaggio verso la penisola Italica, disse che lei voleva imbarcarsi per un impresa su una caracca da guerra di Karmat. Io le dissi che non sarei salito su una nave da guerra ma che sarei stato con lei fino al luogo dove si sarebbe dovuta imbarcare perché Sua Eminenza, oramai lei prendeva le sue decisioni, e io fino ad allora l’avevo sempre seguita con fiducia. Ma non mi fidavo di fare una missione su una caracca da guerra. Arrivammo a Massa dove pensavo si sarebbe imbarcata come programmato e invece lei partì con un gruppo per Orbetello a piedi o a Cavallo senza dir nulla. Ci scambiammo delle missive, e io trovai il modo di raggiungerla dicendole che la perdonavo per avermi abbandonato. Arrivato ad Orbetello la aspettai in taverna, al ritorno dalla sua missione ma non venne mai. Fece un gruppo e di nuovo partì a piedi o a cavallo per il nord, per raggiungere Karmat e il suo gruppo in Francia credo, sapendo che ero li per lei ad Orbetello. Se pur avesse già fatto la richiesta di scioglimento, le chiesi di prendermi nel gruppo per partire insieme , ero davvero intenzionato a rappacificarmi con lei. Invece è partita perché diceva oramai i permessi erano stati dati da Orbetello a Firenze. Io riuscii a partire diversamente e raggiunsi Massa dove sono attualmente.


Fece un altra pausa.

Forse sono stato severo nelle ultime missive che le ho mandato, vi potete immaginare come mi sia sentito ad essere stato trattato nella maniera che vi ho raccontato. Deluso e tradito soprattutto dalla sua ultima missiva fuori dal mondo piene di cattiverie accuse e falsità. Nonostante tutto ho cercato di riappacificarmi con lei , le ho scritto che l’ho perdonata per avermi abbandonato a Massa , ho cercato di raggiungerla … e mi ha nuovamente abbandonato a Orbetello. Dice qui che si è guardata dentro e ha capito che non v’è più nulla che ci lega, il fatto è che lei ha trovato altro, qualche nuova avventura che non vuole condividere con me, evidentemente. Anche io non le sono stato sempre vicino in "ogni momento" come lei voleva, ma ripeto, conosceva il mio stato d’animo. Ad ogni modo, ha fatto una promessa e non l’ha mantenuta e lei questo lo sa benissimo. Dice di avermi dato opportunità di dialogo ma anche questo non è vero o oggi non ci saremo trovati a questo processo.

Concludendo io la perdono nonostante le falsità che ha dichiarato pur di ottenere l'annullamento del nostro matrimonio, dichiarazioni sul nostro rapporto che non sono vere. Ho tentato di riappacificarmi con lei come vi ho spiegato Sua Eminenza ma non ha voluto, ha preferito dare ascolto ad altre persone e le loro cattiverie come mi ha scritto nella sua ultima missiva. Vorrei dire che ci possano essere speranze per riappacificarci ma non ce ne sono. Penso potrà essere più felice accanto a chi la compatisce, libera di fare ciò che vuole, seguendo le avventure.


Aveva finito la sua dichiarazione. Forse era stato prolisso ma le cose andavano dette per quello che erano.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Svevo



Inscrit le: 03 Avr 2016
Messages: 1893

MessagePosté le: Lun Aoû 03, 2020 7:51 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il Presidente chiese:

Eminenza avete altre domande da porre?
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
pamelita
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 15 Oct 2013
Messages: 2980
Localisation: Ducato di Milano

MessagePosté le: Lun Aoû 03, 2020 9:16 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Ascoltò la domanda del Presidente e rispose:

No Eccellenza non ho altre domande da porre.
_________________

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Svevo



Inscrit le: 03 Avr 2016
Messages: 1893

MessagePosté le: Mar Aoû 04, 2020 2:34 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Rispose:

Mi rivolgo agli sposi.
Esiste quindi qualche possibilità circa la vostra riconciliazione?

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Le1la



Inscrit le: 27 Jan 2018
Messages: 9

MessagePosté le: Jeu Aoû 06, 2020 11:01 am    Sujet du message: Répondre en citant

Le1la aveva ascoltato il racconto del marito in silenzio, ed ora sentì la domanda del Presidente, riconciliazione.. sospirò tristemente

Vostra Eminenza no, non credo vi sia nessun margine di riconciliazione, troppe cose sono state dette, troppo dolore è stato causato da entrambe le parti per poter tornare indietro e vivere una vita coniugale serena

Abbassò il capo e tornò a chiudersi nel suo silenzio
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale dell'Ufficialità Nazionale Italofona Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Aller à la page Précédente  1, 2
Page 2 sur 2

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com