L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit CanonLien fonctionnel : Le Réseau
Lien fonctionnel : Le ParcheminLien fonctionnel : Les Registres
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[AS16] scioglimento matrimonio Torgus/Sireen
Aller à la page 1, 2, 3  Suivante
 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Siena
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
Kalimero



Inscrit le: 24 Nov 2011
Messages: 335
Localisation: Grosseto

MessagePosté le: Mer Mar 09, 2016 11:09 pm    Sujet du message: [AS16] scioglimento matrimonio Torgus/Sireen Répondre en citant

il procuratore provvide ad affiggere fuori dall'aula di tribunale che avrebbe ospitato il procedimento la richiesta della richiedente. a breve avrebbe anche inviato le convocazioni.

Citation:
RICHIESTA DI REVISIONE STATUS MATRIMONIALE

Informazioni Richiedente

  • Nome IG: Sireen

  • Diocesi/Parrocchia di appartenenza: Piombino

  • Status Giudiziario del richiedente(laico, ordinato, eterodosso, scomunicato, etc): laico




Richiesta

  • Nome IG Sposo: Torgus

  • Nome IG Sposa: Sireen

  • Data del matrimonio: 12/01/1462

  • Celebrante: Yosobel

  • Parrocchia di celebrazione sacramento: Piombino

  • Testimoni: Teseo per lo sposo, Bloodymary per la sposa

  • Bambini (specificare numero e nome IG): nessuno

  • Matrimoni precedenti sposo: [SI - numero/NO] No

  • Matrimoni precedenti sposa: [SI - numero/NO] Sì - uno

  • Motivazioni (spiegare in modo compiuto e dettagliato): Dopo due anni di matrimonio mi trovo costretta a chiederne lo scioglimento. Nonostante l'affetto che provo nei confronti di mio marito rimanga immutato, l'amore è venuto a mancare.
    Io e Tommaso siamo persone molto diverse, con obiettivi di vita diversi e che non riescono più a incrociarsi e spesso ci siamo scontrati per diversità di opinioni. Inoltre, lunghissime assenze da parte di entrambi, per motivi di forza maggiore, non hanno giovato alla nostra già delicata situazione.
    Chiedo quindi che il vincolo del nostro matrimonio sia sciolto, prendendomi ogni responsabilità che mi verrà attribuita.



Allegati

  • Certificati di battesimo di entrambi i coniugi:





  • Certificato di matrimonio:






Firma del richiedente

    Sofia Sirena d'Altavilla in De Martini

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Sireen



Inscrit le: 13 Nov 2012
Messages: 15

MessagePosté le: Jeu Mar 10, 2016 12:19 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Dopo aver ricevuto la convocazione, Sofia si recò presso il Tribunale e, trovata l'aula, entrò. Era presente solo il Procuratore al momento, così lo salutò e poi prese posto dove le fu indicato.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Eunice



Inscrit le: 30 Mai 2013
Messages: 2

MessagePosté le: Sam Mar 12, 2016 12:52 pm    Sujet du message: Répondre en citant

L'obiettivo iniziale era trovare l'aula. Fu semplice.
Entrò, salutò Sofia con un lieve sorriso e si guardò intorno, per capire dove avrebbe dovuto sedersi.

Decise di accomodarsi accanto all'amica restando seria e ferma, in attesa che il tempo passasse, nella speranza che l'epilogo si rivelasse per tutti rapido e indolore.
Non le piaceva per nulla stare lì.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Sireen



Inscrit le: 13 Nov 2012
Messages: 15

MessagePosté le: Sam Mar 12, 2016 2:05 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il volto di Sofia si illuminò quando vide entrare l'amica. Era lieta che avesse accettato di testimoniare per lei e si sentiva un po' meno sola in quella situazione così triste.
La vedeva tesa, così quando si sedette accanto a lei le prese la mano, solo per un attimo, dandole una leggera stretta. Era stato il suo modo per dirle "grazie".
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Sireen



Inscrit le: 13 Nov 2012
Messages: 15

MessagePosté le: Jeu Mar 24, 2016 10:08 am    Sujet du message: Répondre en citant

Sofia prese parola e si rivolse al Procuratore:

Padre, aspettiamo da parecchio tempo ormai. Forse è addirittura scaduto il tempo limite dalla convocazione (15 giorni).
Mio marito, nonostante il vostro richiamo e nonostante il mio, forse preferisce non presentarsi. A quanto pare ha tempo di seguire le lezioni all'università e anche di partecipare ad attività ludiche in città, ma non ha tempo per questo.
Se volete, gli invierò io stessa un'altra sollecitazione, ma trovo questo atteggiamento una mancanza di rispetto nei confronti di tutti, qui.
Scusate se ho preso parola a sproposito.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Cactaceae



Inscrit le: 03 Déc 2011
Messages: 422
Localisation: Orbetello - Parroco

MessagePosté le: Ven Mar 25, 2016 2:22 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Il presidente entrò in sala e si sedette al suo scranno. Guardò l'aula in cui erano sedute varie persone. Fece un cenno al procuratore.

Procuratore, immagino che tutte le convoche siano state inviate come di consueto. I termini di legge sono passati.
Il momento di aprire questo procedimento è giunto. Mi confermate? Possiamo cominciare?

In aula in questo momento sono presenti entrambe le parti?

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Torgus



Inscrit le: 23 Mar 2016
Messages: 5

MessagePosté le: Ven Mar 25, 2016 4:52 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Tommaso entrò proprio mentre sua moglie stava parlando.

Buonasera a tutti.
Chiedo scusa a tutti per il mio pesante ritardo. Nei giorni scorsi ho inviato una missiva per scusarmi con il Procuratore e per avvisarlo che in brevissimo tempo mi sarei finalmente potuto presentare.
Eccomi qui.


Si sedette, evitando di controbattere a ciò che aveva sentito dire nei suoi confronti da Sofia, non aveva alcun senso.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Sireen



Inscrit le: 13 Nov 2012
Messages: 15

MessagePosté le: Ven Mar 25, 2016 5:34 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Tommaso era arrivato dopo che il Presidente aveva parlato. Con un giorno di ritardo, oltretutto. Anche se, come aveva detto prima, Sofia aveva notato che suo marito aveva avuto il tempo di dedicarsi ad altre cose, in quei 15 giorni.
Chinò il capo in segno di rispetto verso il Presidente e si mise comoda accanto alla sua amica, aspettando che fosse il Procuratore a parlare. .
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Kalimero



Inscrit le: 24 Nov 2011
Messages: 335
Localisation: Grosseto

MessagePosté le: Ven Mar 25, 2016 10:35 pm    Sujet du message: Répondre en citant

il procuratore stava per rispondere alla moglie quando ecco che si presenta la corte giudicante. alzatosi in piedi dal suo scranno per omaggiarla, stava proprio per rispondere alla medesima di cominciare senza il marito quando eccolo che si presenta - "bene, ci siamo tutti Presidente - rispose quindi con un sorriso - se voi siete d'accordo io proporrei di cominciare con la questuante".
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Cactaceae



Inscrit le: 03 Déc 2011
Messages: 422
Localisation: Orbetello - Parroco

MessagePosté le: Sam Mar 26, 2016 8:55 am    Sujet du message: Répondre en citant

Certamente, procuratore, cominciate pure.

Disse monsignor Cactaceae facendo un segno affermativo
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Kalimero



Inscrit le: 24 Nov 2011
Messages: 335
Localisation: Grosseto

MessagePosté le: Sam Mar 26, 2016 10:11 am    Sujet du message: Répondre en citant

Molto bene, possiamo passare alla testimone - disse Cactaceae vedendo che il suo procuratore era assorto nei suoi pensieri - cominciate la vostra testimonianza con il seguente giuramento.

Citation:
Io, __________, giuro solennemente dinnanzi a questa corte, ai dogmi della Chiesa Aristotelica e dinnanzi all'Altissimo che mi sorveglia e mi giudica, di dire la verità e soltanto quella, senza falsità alcuna. Qualora, contravvenissi a tale giuramento che la mia anima possa bruciare nel fuoco eterno dell'Inferno Lunare ed essere giudicato colpevole da questa corte.


[i]- Dateci la vostra versione dei fatti. .

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Sireen



Inscrit le: 13 Nov 2012
Messages: 15

MessagePosté le: Sam Mar 26, 2016 12:06 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Grazie Padre - disse Sofia prendendo il testo e dirigendosi verso il banco dei testimoni.

Senza indugio pronunciò il giuramento:

Io, Sofia Sirena d'Altavilla in De Martini, giuro solennemente dinnanzi a questa corte, ai dogmi della Chiesa Aristotelica e dinnanzi all'Altissimo che mi sorveglia e mi giudica, di dire la verità e soltanto quella, senza falsità alcuna. Qualora, contravvenissi a tale giuramento che la mia anima possa bruciare nel fuoco eterno dell'Inferno Lunare ed essere giudicato colpevole da questa corte.

Poi si prese qualche istante prima di iniziare a parlare. Tante cose vi erano da dire, lei non voleva farlo in preda al rancore che sentiva in quel momento.

Io e mio marito ci siamo conosciuti più di tre anni fa e ci siamo innamorati subito.
Ci siamo accorti subito delle nostre differenze caratteriali, lui devoto cittadino della Repubblica, appassionato della vita militare, in particolare della Marina, io invece uno spirito libero, con la voglia di fare tante cose e, soprattutto, di viaggiare. Ma questo non ci importava, ci amavamo e questo ci bastava.
Pur di stargli accanto, in quell'anno di fidanzamento ho maturato alcune esperienze in ambito della gestione cittadina, lavorando al meglio delle mie possibilità.
Poi arrivò il matrimonio e il primo anno fu felice, nonostante spesso lui si assentasse e nonostante i miei viaggi, c'era amore e armonia fra noi.
Non posso dire lo stesso dell'ultimo anno insieme. Le sue assenze si sono fatte sempre più gravose, lui era sempre preso dal lavoro e non riuscivamo mai a passare del tempo insieme. E, la mia amica mi sarà testimone essendo sempre stata mia compagnia di viaggi, nei primi 9 mesi del 1463 io non mi sono mossa da Piombino.
Poi arrivò la guerra contro la compagnia dei ManoNera e io fui la prima a cadere. Una ferita profonda, quasi letale, che mi costrinse ad un periodo piuttosto lungo presso un convento, per recuperare le forze.

A settembre, finalmente, tornai a casa e a trovarmi trovai solo silenzio e indifferenza. Immaginate la scena: mio marito non era a casa, così pensai di andarlo a cercare in taverna e, una volta entrata, non ebbi nessun tipo di accoglienza da lui. Mi salutò come si saluta un conoscente, nessuna sorpresa, nessuna gioia nel rivedermi.
Cercai spiegazioni a quel comportamento, a quell'indifferenza, ma ad ogni mia missiva lui o tergiversava, o non rispondeva proprio.
Decisamente amareggiata da tale atteggiamento, ebbi dalla mia amica qui presente una proposta molto interessante di viaggio: avevo finalmente la possibilità di coronare un sogno, di visitare Alessandria d'Egitto.
Premetto che inviai una missiva a mio marito comunicandogli la mia intenzione di partire. Nessuna risposta. Così partii, inviandogli un'altra missiva che non ebbe anch'essa alcuna risposta, nemmeno una mezza riga per dirmi "buon viaggio".
Io non so cosa sia successo a mio marito, il perché di questo allontanamento, nelle poche volte che abbiamo avuto modo di comunicare (una missiva più o meno ogni due settimane) lui parlava di poca condivisione da parte mia, quando era lui che non rispondeva alle mie missive o rispondeva quando ormai mi ero addirittura dimenticata cosa avessi scritto.
Quando sono tornata, dopo il naufragio della nave su cui viaggiavo, nulla era cambiato.

Ad ogni modo, la mia amica potrà confermare, da settembre fino ad oggi, mio marito era totalmente assente. Pur non essendosi ritirato in un convento, era assente. Anche se ha lavorato nel Consiglio Repubblicano, dai suoi ex colleghi fu definito consigliere assenteista.
Voi, Procuratore e Presidente, avete avuto solo un piccolo esempio della sua poca partecipazione, vedendo questo ritardo.
Gli impegni di forza maggiore li abbiamo tutti e io ho sempre compreso e rispettato quelli di mio marito, come lui avrebbe dovuto fare con me quando dovetti ritirarmi, ma evidentemente così non è stato. Ma ora non riesco più a sopportare questa assenza, tutte queste mancanze e questo totale disinteresse verso di me, sua moglie, la donna che diceva di amare.

Io sento ancora dei sentimenti fortissimi verso di lui, nonostante quanto scritto nelle motivazioni della richiesta di scioglimento in preda alla rabbia. Il problema è che sento di non essere più ricambiata, la tristezza e l'amarezza sono così forti che non mi hanno permesso di resistere ancora al suo fianco, di combattere oltre. Forse sono stata debole e per questo chiedo perdono all'Altissimo, ma ho veramente aspettato e sopportato molto, fino a prendere la decisione di sciogliere il matrimonio e di trasferire la mia residenza, poco tempo fa, a Livorno.

Per ora ho terminato, vi ringrazio per l'ascolto.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Torgus



Inscrit le: 23 Mar 2016
Messages: 5

MessagePosté le: Sam Mar 26, 2016 4:13 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Tommaso ascoltò amareggiato le parole della moglie.
Rimase in silenzio in attesa di un intervento del procuratore, prima di poter intervenire a sua volta.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Kalimero



Inscrit le: 24 Nov 2011
Messages: 335
Localisation: Grosseto

MessagePosté le: Sam Mar 26, 2016 7:37 pm    Sujet du message: Répondre en citant

"grazie madama siete stata molto chiara a mostrarci il vostro sentire - poi il procuratore si rivolse alla corte - presidente se non avete domande chiamerei la testimone per parte della sposa a renderci maggiormente edotti, prima di sentire lo sposo".
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Cactaceae



Inscrit le: 03 Déc 2011
Messages: 422
Localisation: Orbetello - Parroco

MessagePosté le: Mar Mar 29, 2016 7:16 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Procedete procuratore.

replicò il presidente del tribunale
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Provincia Ecclesiae Italicarum Gentium -> Tribunale Archiepiscopale dell'Arcidiocesi di Siena Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Aller à la page 1, 2, 3  Suivante
Page 1 sur 3

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com