L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit Canon
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

consacrazione

 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Palazzetto Paolo III -> Cappella di San Marco
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
marco_depolis



Inscrit le: 16 Mai 2019
Messages: 486

MessagePosté le: Ven Mai 10, 2024 8:50 am    Sujet du message: consacrazione Répondre en citant

"Amici miei, siamo riuniti oggi per la consacrazione della cappella del castello. Il servizio dell'Altissimo non si può fare ovunque. È necessario che avvenga l'alchimia degli elementi, perché il luogo sia sacro. Così gli uffici, le preghiere, le cerimonie assumono tutto il significato sacro che dovrebbero avere. Presto, in questa cappella, potranno quindi aver luogo battesimi e matrimoni. Tutti potranno così venire ad adempiere ai doveri di ogni fedele aristotelico. Prima di iniziare questa cerimonia, riaffermiamo la nostra fede recitando il nostro credo, la preghiera unificante di tutti i fedeli."

Fece cenno ai fedeli di alzarsi in piedi e iniziò la preghiera, seguito dal coro delle voci degli astanti

Credo in Dio, l'Altissimo Onnipotente,
Creatore del Cielo e della Terra,
dell'Inferno e del Paradiso,
Giudice del nostro cuore fino all'ora della morte.

E in Aristotele, il profeta,
figlio di Nicomaco e di Festo,
inviato ad insegnare la sapienza
e le leggi divine dell'universo agli uomini smarriti.

Credo anche in Christos,
Figlio di Maria e Giuseppe.
Che ha dedicato la sua vita per mostrarci la via del Paradiso.
Così, dopo aver sofferto sotto Ponzio il procuratore,
è morto martire per salvarci.
Si unì al Sole dove Aristotele attendeva alla destra del Padre.

Credo nell'Azione Divina;
Nella Santa Romana Chiesa Aristotelica;
Nella comunione dei Santi;
Nella remissione dei peccati;
Nella vita eterna.

AMEN


Perché avvenga la sacralizzazione di questo luogo, deve avvenire l'alchimia degli elementi. Occorre quindi benedire il luogo con i 4 elementi.

Padre Borbone quindi portò una candela accesa sull'altare



Questa candela è allo stesso tempo illuminazione, presenza dell'Altissimo, incarnazione del fuoco e del sole e rappresentante del Paradiso promesso. San Marco, tu che sarai il protettore di questa cappella, illuminala con la tua santità.

Prese poi l'incensario e lo sparse verso i quattro angoli della Cappella, mentre pronunciava queste parole:




Questo incenso permette, all'interno di un edificio, di collegare l'aria dell'ambiente all'etere.
L'etere è il quinto elemento, rappresenta la sfera celeste. Egli è l'anello di congiunzione tra gli uomini e l'Altissimo. È spesso rappresentato da un arcobaleno. È in opposizione agli altri quattro elementi terrestri, che sono fuoco, aria, acqua e terra. Consacro quindi, attraverso l'etere, il legame tra il sole ei quattro elementi. San Marco, tu che sarai il protettore di questa cappella, assicurati, con la tua presenza spirituale, il legame tra l'Altissimo ei suoi figli quaggiù.


A queto punto Padre Borbone prese piccole manciate di terra santa da un contenitore in ceramica e li sparse ai quattro angoli della cappella



Questa terra simboleggia tutte le cose che l'Altissimo ci affida durante il nostro tempo quaggiù. San Marco, tu che sarai il protettore di questa cappella, la tua vita sia di esempio per i fedeli quaggiù.

Infine prese l'aspersorio per l'acqua santa e la cosparse ai quattro angoli della Cappella



Che l'Altissimo protegga questo luogo dalle impurità e ne faccia un luogo a Lui consacrato!
Possa il Santissimo Aristotele, infondere la Ragione nei pensieri tormentati che visiteranno questo luogo,
Possa il nostro Creatore benedire questo luogo dedicato alla diffusione della sua parola!
Possa il Santissimo Cristo infondere pace nei cuori di coloro che visitano questo luogo!
Possa questo luogo diventare il nodo principale del nostro viaggio verso la pace, l'amore e il paradiso solare.
Per Tito che consacrò la prima cattedrale, e per il potere che ci trasmise di perpetuare questo gesto,

Io Marco Ibleto Polo d'Oria Borbone, Primate degli Stati Pontifici e del Mezzogiorno d'Italia dedico questo luogo perché sia ​​un punto di ingresso nella comunità dei fedeli e in particolare della nostra famiglia e dei nostri amici.
Questo luogo è oggi un luogo consacrato vietato a coloro che non hanno fede o che sono esclusi dalla comunità dei fedeli. Qualsiasi atto di bestemmia compiuto nei suoi locali sarà un insulto all'Altissimo stesso. Santo Marco, tu sei il protettore di questa cappella, sii una guida per tutti i fedeli che vengono qui a pregare l'Altissimo.

_________________

Arcivescovo Metropolitano di Capua
Apprendista Araldico Papale
Prefetto dell'Insegnamento aristotelico
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Palazzetto Paolo III -> Cappella di San Marco Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Page 1 sur 1

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com