L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit Canon
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[INQ] Processo contro Susaku

 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Tribunali Ecclesiastici Italofoni -> Tribunale dell'Inquisizione - Italofono
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
caleroide



Inscrit le: 06 Fév 2018
Messages: 45

MessagePosté le: Mar Nov 23, 2021 10:02 pm    Sujet du message: [INQ] Processo contro Susaku Répondre en citant

Citation:




Fiat justicia pereat mundus
Revoca e Commissionamento di Missus Inquisitionis



Noi, Sua Eccellenza Monsignora Alma Bianca Arnod Sforza detta "Almalibre", in qualità di Prefetto dell'Inquisizione Italofona, per la Grazia di Dio, davanti all'Altissimo, sotto lo sguardo di Aristotele ed a nome della nostra Santa Madre Chiesa, a nome della Santa Inquisizione,

in seguito alla richiesta pervenuta nel nostro ufficio,

presa visione della denuncia presentata da Acantha, a carico di Susaku

REVOCHIAMO

la nomina di Sua Eccellenza "Charleene" quale Missus Inquisitionis nella questione che vede contrapposti Susaku e la Santa Chiesa Aristotelica;

Nello stesso tempo

COMMISSIONIAMO

Sua Eccellenza Enrico Gonzaga Della Scala "Caleroide" quale Missus Inquisitionis al fine che trionfi la chiara e santa verità per quanto concerne la questione che vede contrapposti: Susaku e la Santa Chiesa Aristotelica.

Spogliamo di ogni Ufficialità chi si occupava precedentemente del caso di cui è commissionato il nostro inquisitore in favore della sola Giurisdizione straordinaria.
Chiamiamo ogni persona che sia oggetto di una convocazione da parte del nostro inquisitore a collaborare pienamente e senza indugio alle indagini e procedure afferenti alla Giustizia della Chiesa.
Ricordiamo che ogni iniziativa volta a nuocere, da vicino o da lontano, ai lavori dell'Inquisizione, si attirerebbe gli anatemi immediati della nostra Santa Inquisizione.

Periodo di grazia previsto: 10 giorni a partire dall'emissione di questo commissionamento.

Ad Claram et Sanctam Veritatem

Scritto e sigillato a Roma, il giorno XXII del XI mese dell'Anno di Grazia MCDLXIX



S.Ecc. Alma Bianca Arnod Sforza detta "Almalibre"


Prefetto dell'Inquisizione Italofona


_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
caleroide



Inscrit le: 06 Fév 2018
Messages: 45

MessagePosté le: Mar Nov 23, 2021 10:04 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Dopo aver fatto preparare l'aula presi posto e rimasi in attesa dell'arrivo delle altre persone.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
susaku1



Inscrit le: 30 Juin 2020
Messages: 9

MessagePosté le: Mer Nov 24, 2021 10:31 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Susaku si presentò varcando l'aula.
Per la prima volta in vita sua si sentì preso in causa per qualcosa che a dire di terzi era contro la Santa Chiesa.
Arrabbiato per quanto si mormorava, si prese carico di tutto e come suo solito si presentò, pensando nel mentre a tutte le cose che nel corso della sua vita aveva fatto e continuava a fare per ciò in cui credeva.

Entrò salutando i presenti con un cenno del capo in segno di rispetto per poi accomodarsi.


off: confermo di essere IG susaku in questo forum registrato diversamente in quanto il vecchio account qui presente rimase bloccato e inattivo. On
_________________
Adriano Ares Niccolò Meridio
Conte Palatino di San Giovanni Laterano.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 1959

MessagePosté le: Lun Nov 29, 2021 4:57 pm    Sujet du message: Répondre en citant

La Presidente entra in aula seguita dal Messo che porta e depone sul tavolo il faldone contenente gli atti del processo in atto.
Mentre siede al proprio posto, rivolgendosi al Missus, dice:


Vostra Eccellenza Caleroide, direi che possiamo iniziare a far giurare l'imputato qui presente.
Procedete pure quando volete. Grazie

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
caleroide



Inscrit le: 06 Fév 2018
Messages: 45

MessagePosté le: Lun Nov 29, 2021 11:03 pm    Sujet du message: Répondre en citant

Appena sentito quando detto dal presidente risposi.

Certamente Eccellenza procedo immediatamente.

Dopo aver risposto al Presidente mi alzai presi il Libro delle Virtù e lo posizionai sul tavolo. Infine mi voltai verso l'imputato Ser Adriano Niccolò e gli dissi.

Benvenuto in aula prima di procedere vi invito ad appoggiare la mano destra sul Libro delle Virtù e recitare il presente giuramento.

Finito di parlare mi avvicinai all'imputato consegnandoli un foglio di carta con su scritto il giuramento che avrebbe dovuto dire.

Citation:
Io giuro solennemente dinnanzi a questa corte, ai dogmi della Chiesa Aristotelica e dinnanzi all'Altissimo che mi sorveglia e mi giudica, di dire la verità e soltanto quella, senza falsità alcuna. Qualora, contravvenissi a tale giuramento, che la mia anima possa bruciare nel fuoco eterno dell'Inferno Lunare e io venga processato dinnanzi a questa corte!

Poi tornai al mio posto in attesa che l'imputato effettuasse il giuramento.
_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
susaku1



Inscrit le: 30 Juin 2020
Messages: 9

MessagePosté le: Mar Nov 30, 2021 10:48 pm    Sujet du message: Répondre en citant

dopo aver ringraziato e svolto quanto richiesto esclamò il giuramento

Io Adriano Niccolò Ares Meridio giuro solennemente dinnanzi a questa corte, ai dogmi della Chiesa Aristotelica e dinnanzi all'Altissimo che mi sorveglia e mi giudica, di dire la verità e soltanto quella, senza falsità alcuna. Qualora, contravvenissi a tale giuramento, che la mia anima possa bruciare nel fuoco eterno dell'Inferno Lunare e io venga processato dinnanzi a questa corte!
_________________
Adriano Ares Niccolò Meridio
Conte Palatino di San Giovanni Laterano.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
almalibre



Inscrit le: 06 Mar 2015
Messages: 1959

MessagePosté le: Jeu Déc 02, 2021 12:42 pm    Sujet du message: Répondre en citant

La Presidente apre il dibattimento e si rivolge all'imputato dicendo

Messere, conoscete già l'imputazione a vostro carico, volete ora spiegarci il motivo per cui avete nominato e confermato una seconda volta uno scomunicato alla carica di Generale di Stato Maggiore a Siena, mostrando il completo disinteresse verso il dettato del Dogma ed il completo disprezzo per la Chiesa?
Lo scomunicato oltre tutto, non era e non è tuttora l'unico in grado di svolgere questo ruolo nella Repubblica di Siena, poichè di esperti militari ce ne sono altri.
Se è vero che chiunque può candidarsi al Consiglio e un Signore è costretto suo malgrado a dover gestire i 12 consiglieri che si trova eletti dal popolo, è anche vero che l'incarico di Generale di Stato Maggiore a Siena è prerogativa del Signore di Siena ed è assegnata solo ed unicamente da lui.
Non sono previsti bandi per assegnare tale incarico.
Non sono previste votazioni del consiglio su una rosa di nomi presentati dal Signore.
Non è prevista neppure una discussione in consiglio nè in altra sede istituzionale in merito.
Infatti la legge senese(carta delle forze armate senesi, art. 2.3) prevede che:


Citation:
Il Generale di Stato Maggiore viene nominato direttamente dal Signore di Siena e rimane in carica per sei (6) mesi.


Pertanto la scelta di effettuare questa nomina, così come la sua successiva conferma, è da imputare totalmente a voi Messere e a nessun altro.
Nessuno, eccetto il signore di Siena, per l'esattezza in entrambe le nomine, potrebbe scegliere al suo posto o opporsi con questa scelta.
Ora non venitemi a dire che non sapevate che il personaggio nominato Generale di Stato Maggiore era scomunicato ! Un nobile Palatino non può ignorare questo !
Per ricordarvi senza ombra di dubbio che eravate al corrente di tale scomunica, vi sottopongo la testimonianza fatta sotto giuramento da uno dei testimoni che si sono presentati a questo Tribunale:


Citation:


Vorrei fare presente che la scomunica di Massimo è stato addirittura oggetto di una discussione consiliare,durante la quale lo stesso Massimox si propose come candidato Signore di Siena.
Lo abbiamo fatto in quanto Massimox si era proposto come candidato Signore e molti di noi si sono dichiarati immediatamente contrari anche per la sua scomunica.
E la discussione è tutta visibile qui .
Nello specifico è possibile anche vedere le obiezioni sollevate da alcuni dei convenuti, oltre alle repliche di Massimo proprio :
qui,
qui,
qui
e qui.

E a questa discussione era presente lo stesso Susaku che è più volte intervenuto, anche con una replica
sull'argomento

Ma nessun intervento di sospensione o revoca dell'incarico è seguita a tale discussione.
Infatti Massimox è ad oggi ancora Generale di Stato maggiore.


Messere, se la nomina poteva essere passabile da parte di un qualsiasi Signore, resto alquanto perplessa quando si tratta di un Conte Palatino che dovrebbe essere anche e soprattutto Defensor Fidei, soprattutto, come detto, quando tutti gli atteggiamenti pubblici sembrano andare proprio contro la stessa Chiesa.

Il vostro disprezzo per la Chiesa purtroppo non finisce qui e vorrei ricordarvi una vicenda che ha dell'incredibile per un nobile Pontificio,avvenuta a Firenze nel maggio del 1469.
In quella occasione infatti un finto papa si recò nella piazza di Firenze a "pregare".
Il primo che si avvicinò a seguire la sua preghiera e concludere con un "Amen" quella sua partecipazione foste proprio voi Messere, voi che eravate già un nobile pontificio, un conte Palatino, come fece notare sua Eminenza, il Cardinale Arduino della Scala.

Quest'ultimo infatti, dopo aver raggiunto il luogo di ritrovo, non esitò a farvi notare quanto fosse inadeguato quel vostro intervento. Disse infatti:

Credo sia una corbelleria altrettanto grossa, soprattutto per un nobile Pontificio, rispondere "amen" alle parole di un povero pazzo che si spaccia per Papa.

Ma proseguì anche rivolgendovi una domanda interessante.

"E voi cosa mi dite del vostro credito presso la Santa Sede? Intendete proseguire a indicare i nomi dei "vescovi" per Siena o non ritenete, forse, opportuno che le nomine vescovili tornino a chi ne ha diritto e legittimità secondo il dogma e il diritto canonico, cioè alla Santa Madre Chiesa?"

Parole chiare, che lasciano pochi dubbi. Si parlava delle nomine dei vescovi delle diocesi, dopo che l'imperatore Copona aveva estromesso la Chiesa dalle diocesi che amministrava.

Voi Messere, vi siete "sostituito" alla Chiesa proponendo i vostri "vescovi".

Ecco la testimonianza sotto giuramento di uno dei vari testimoni che si sono presentati spontaneamente:

Citation:

Io ricordo perfettamente, pur non conservando prove essendo trascorso molto tempo, che durante il mandato di Copona, una diocesi senese era guidata da uno della famiglia di Susaku, Carlottavo, Meridio appunto, e il consiglio diocesano era composto per intero dalla sua famiglia, Susaku compreso, oltre a Creattiva e sua moglie Selene.

_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Visiter le site web de l'utilisateur
susaku1



Inscrit le: 30 Juin 2020
Messages: 9

MessagePosté le: Ven Déc 03, 2021 1:24 pm    Sujet du message: Répondre en citant

dopo l'ennesimo cambio di parole, rimozione e aggiunte Adriano chiese

è l'ultima versione? chiedo in quanto stavo per rispondere a quello che avete detto all'inizio cosa che aveva senso, ma poi avete aggiunto altre cose, messe sotto varie forme.
Di conseguenza chiedo, questa è la comunicazione vostra finale a cui devo rispondere o vi lascio un altro pò di tempo in caso vi viene in mente altro da aggiungere?



    OFF ricordo che ogni modifica al gdr in forum va ripotata e segnalata come correzione.
    Il primo post è delle 10,44 a seguito diversi edit per poi cancellare e ripostare con un contenuto diverso.
    Coerenza grazie.

    Edit errore di battitura
Wink
_________________
Adriano Ares Niccolò Meridio
Conte Palatino di San Giovanni Laterano.
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> Tribunali Ecclesiastici Italofoni -> Tribunale dell'Inquisizione - Italofono Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Page 1 sur 1

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com