L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church
Forum RP de l'Eglise Aristotelicienne du jeu en ligne RR
Forum RP for the Aristotelic Church of the RK online game
 
Lien fonctionnel : Le DogmeLien fonctionnel : Le Droit CanonLien fonctionnel : Le Réseau
Lien fonctionnel : Le ParcheminLien fonctionnel : Les Registres
 FAQFAQ   RechercherRechercher   Liste des MembresListe des Membres   Groupes d'utilisateursGroupes d'utilisateurs   S'enregistrerS'enregistrer 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

[I] 5.7 - Il Dipartimento delle Chiese Nuove e in Sviluppo

 
Poster un nouveau sujet   Ce sujet est verrouillé; vous ne pouvez pas éditer les messages ou faire de réponses.    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> La Bibliothèque Romaine - The Roman Library - Die Römische Bibliothek - La Biblioteca Romana -> Le Droit Canon - The Canonic Law
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
Endymion
Cardinal
Cardinal


Inscrit le: 13 Juil 2011
Messages: 5901
Localisation: Royaume de France

MessagePosté le: Lun Juil 11, 2016 5:26 pm    Sujet du message: [I] 5.7 - Il Dipartimento delle Chiese Nuove e in Sviluppo Répondre en citant

Citation:


    ........
    De Sanctae Sedis summo administratione
    Bolla Pontificia « Del Massimo Governo della Santa Sede ».







    Libro 5.7 : Il Dipartimento delle Chiese Nuove e in Sviluppo

    Definizione e obiettivi

    Articolo 1 : Il Dipartimento delle Chiese Nuove e in Sviluppo è un ufficio creato dalla Curia con l'obiettivo di lavorare con le comunità aristoteliche nascenti e di piccole dimensioni.

    - Articolo 1.1 : Il Dipartimento è retto da un Cardinale Romano Elettore chiamato Prelato Plenipotenziario.

    - Articolo 1.2 : La Curia concede dei poteri speciali al Dipartimento in relazione delle sue specifiche missioni.

    - Articolo 1.3 : Il Dipartimento coopera con le Congregazioni nella Santa Chiesa Aristotelica riguardo le questioni e le realtà legate ai loro campi di competenza e i loro compiti particolari.

    Articolo 2 : Gli obiettivi principali del Dipartimento sono :
    • lo sviluppo de l'integrazione religiosa e di tutte le regioni che non fanno ancora parte della Santa Chiesa Aristotelica:
    • il sostegno alle Chiese locali in relazione alle loro difficoltà e i loro bisogni.


    - Articolo 2.1 : Il Dipartimento prende contatto con gli abitanti di quelle regioni in cui è chiamato a intervenire.

    - Articolo 2.2 : Il Dipartimento inizia loro alla Chiesa Aristotelica e al Suo Dogma.

    - Articolo 2.3 : Il Dipartimento negozia l'unione alla Chiesa Aristotelica o il riconoscimento come Chiesa Aristotelica Autonoma, secondo il Diritto Canonico.

    - Articolo 2.4 : Il Dipartimento gestisce tutte le relazioni con i gruppi esistenti e le loro guide fino a che i responsabili realivi a ciascuna congregazione non siano nominati.

    - Articolo 2.5 : Il Dipartimento gestisce le Chiese senza Concistoro così come quelle senza Assemblea Episcopale.

    Organizzazione interna

    Articolo 3 : Il Dipartimento è diretto da un Legato Plenipotenziario e amministrato da un Consiglio delle Chiese Nuove e in Sviluppo. I mimbri del Consiglio sono :
    • il Legato Plenipotenziario ;
    • i Legati, di preferenza uno per chiascuna zona linguistica o territorio che richiede l'assistenza del Dipartimento;
    • un Delegato di ciascuna Congregazione che avrà il compito di mantenere il collegamento tra il Dipartimento, la sua Congregazione e i Legati.


    Articolo 4 : Per divenire Legato, un cadidato deve candidarsi direttamente presso il Consiglio.

    - Articolo 4.1 : Il Candidato deve essere un Chierico della Chiesa Aristotelica

    - Articolo 4.2 : Il Candidato deve essere capace di mostrare buone conoscenze riguardo il Diritto Canonico

    - Articolo 4.3 : Il candidato deve avere un diplona in Diplomazia e un diploma in Teologia.

    - Articolo 4.4 : Il candidato deve essere poliglotta (oltre alla sua lingua materna, deve essere capace di parlare una lingua *franca e avere almeno una competenza base delle lingue locali)

      N.B. : l'inglese è cosiderato qui una lingua franca


    Articolo 5 : La candidatura deve essere depositata pubblicamente presso il Dipartimento delle Chiese Nuove e in Sviluppo.

    Articolo 6 : La nomina è decisa dal Consiglio delle Chiese Nuove e in Sviluppo e dal Prelato Plenipotenziario.


    Delle cariche e funzioni


    Articolo 7 : Le funzioni del Prelato Plenipotenziario consistono nell'occuparsi di ciascuna regione il cui seggio religioso più alto è vacante o non è mai stato occupato, o il sostegnoalla supervizione ecclesiastica in una regione nella quale la creazione di un clero locale è difficile. Come il suo nome indica, in questa regione ha i pieni poteri e serà la terza figura più importante della Chiesa: è ambasciatore del Papa e della Chiesa.

    - Articolo 7.1 : Il quadrittico causale :

    La causa materiale = E' cardinale romano elettore.
    La causa efficiente = E' nominato dal Collegio dei Cardinali o direttamente dal Papa.
    La causa formale = E' intronizzato dal CAmerlengo o dall'Arcidiacono di Roma.
    La causa finale = Rappresenta le Chiese Nuove o in Sviluppo.

    Articolo 8 : Il Delegato - Il quadrittico causale :

    La causa materiale = E' un chierico che è membro della sua Congregazione Romana con una esperienza attiva* di più di 4 mesi, o il Cancelliere della Congregazione.
    La causa efficiente = E' nominato dal Cancelliere della sua Congregazione e dal Prelato Plenipotenziario.
    La causa formale = E' intronizzato dal consiglio delle Chiese Nuove e in Sviluppo
    La causa finale = Rappresenta la sua Congregazione e è chiamato a coordinare e supervisionare i lavori dei Legati, in collaborazione con il Prelato Plenipotenziario.

    N.B. : L'espressione "esperienza attiva" significa che esiste la prova verificabile ed evidente del suo lavoro all'interno delle mura della Congregazione.

    Articolo 9 : Il Legato - il quadrittico causale :

    La causa materiale = Deve essere un chierico membro di una Congregazione Romana con una esperienza attiva* di più di 4 mesi nella sua Congregazione, o essere un chierico interessato al lavoro del Dipartimento. Deve avere un diploma in Diplomazia Romana e un Diploma in Teologia.
    La causa efficiente = E' nominato dal Prelato Plenipotenziario.
    La causa formale = E' intronizzato dal Prelato Plenipotenziario.
    La causa finale = E' chiamato a coordinare e supervisionare i negoziati per l'integrazione della Chiesa Aristotelica e della regione della quale ha la carica.

      N.B. : L'espressione "esperienza attiva" significa che esiste la prova verificabile ed evidente del suo lavoro all'interno delle mura della Congregazione.



    Testo canonico su « Il massimo governo della Santa Sede »

    Redatto a Roma sotto il pontificato di Sua Santità Padre Eugène V, il ventottesimo giorno del mesi di marzo dell'anno di grazia MCDLV.

    Ultima revisione e modifica dal Sacro Collegio dei Cardinali il dodicesimo giorno del mese di aprile, venerdì, dell'anno di grazia MCDLXIV.

    Siglato e publicato da Sua Eminenza Endymion d'Abbadie, Cardinale Vice Cancelliere, il secondo giorno del mese di aprile, sabato, nell'anno di grazia MCDLXIV, giorno di Sant'Abysmo.[/i]



_________________
Revenir en haut de page
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis:   
Poster un nouveau sujet   Ce sujet est verrouillé; vous ne pouvez pas éditer les messages ou faire de réponses.    L'Eglise Aristotelicienne Romaine The Roman and Aristotelic Church Index du Forum -> La Bibliothèque Romaine - The Roman Library - Die Römische Bibliothek - La Biblioteca Romana -> Le Droit Canon - The Canonic Law Toutes les heures sont au format GMT + 2 Heures
Page 1 sur 1

 
Sauter vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas voter dans les sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduction par : phpBB-fr.com